×

Variante Delta, l’efficacia dei vaccini in uso: cosa dicono gli studi

La variante Delta è l’ultima di una serie di trasformazioni del Covid-19. Nel frattempo diversi studi analizzano l’efficacia dei vaccini: i dati.

Variante Delta vaccini

Non si ferma la campagna vaccinale in Italia che procede a ritmi molto sostenuti: le varianti del Covid-19 continuano comunque a tenere banco. Diversi studi scientifici sono stati pubblicati e analizzati dal Corriere della Sera per mostrare l’efficacia dei vaccini contro questi nuovi ceppi del virus.  

Variante Delta e vaccini , i numeri 

La possibilità di contrarre il virus cambia a seconda del vaccino iniettato cambia e dal numero di dosi ricevute. In ogni caso c’è da dire che i numeri per i quattro vaccini attualmente in circolazione in Italia sono molto positivi anche contro la variante Delta

Variante Delta e vaccini, l’efficacia 

Nel Regno Unito, secondo i dati pubblicati da uno studio, i vaccinati con due dosi di AstraZeneca hanno una percentuale del 60% di non contrarre l’infezione (più alta invece per evitare forme gravi del virus).

Nel caso di Pfizer la percentuale per chi ha ricevuto due dosi è del 79%. 

Nel caso di Moderna è stato invece pubblicato ultimamente uno studio con i risultati registrati in India. La riduzione è importante e va da 3,2 a 2,1 casi per quanto concerne le varianti Delta e Kappa. Secondo questo studio gli anticorpi prodotti da Moderna sarebbero più efficaci con la variante Delta rispetto alla Kappa che ha avuto invece origine nel Sudafrica.

Variante Delta, altri studi sui vaccini 

Un’altra ricerca condotta negli Stati Uniti è stata invece pubblicata su Lancet e ha preso in esame il ceppo con maggiori casi di Covid attualmente registrato. La copertura della popolazione americana vaccinata con la prima dose è dell’80% con Pfizer e 83% con Moderna. I dati di un altro studio, sempre pubblicato su Lancet, parlano di una copertura con AstraZeneca pari al 76%. 

Nonostante l’alta trasmissibilità della variante Delta non si registrano cali in merito all’efficacia dei vaccini attualmente in uso.

Calano invece i dati con la variante sudafricana Beta che passa al 75% con Pfizer e AstraZeneca al 10%. Occorre comunque specificare che tutti i vaccini proteggono in maniera forte dal rischio di finire in ospedale e di aver gravi complicazioni a causa del virus. 

Nel frattempo in Campania è alta l’attenzione per la diffusione della variante Delta del Covid-19. All’origine dell’accaduto una festa a cui hanno partecipato diversi giovani in quel di Palma di Maiorca (Spagna): tracciamenti dei contatti in corso per evitare l’aumento dei contagi

Contents.media
Ultima ora