×

Variante delta, incubo restrizioni: si va verso nuove chiusure entro 1 settimana

La variante Delta continua a far paura: in attesa che tutta Italia sia vaccinata probabile l'arrivo di nuove pesanti restrizioni.

casi variante delta usa

“Non lo escludo.” Con queste glaciali 3 parole il ministro della Salute Roberto Speranza non ha allontanato l’idea di nuove chiusure a causa della variante Delta. Fino a quando gli italiani non saranno tutti vaccinati il nostro Paese sarà a serio rischio.

Nuove chiusure in arrivo: la data

E c’è già una data: dopo il 28 agosto ogni momento è valido. Anche se per tutelare l’economia con gli ultimi giorni estivi, è probabile si provi a raggiungere il 4 o l’11 settembre.

Variante Delta, l’allarme dell’Iss

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), Silvio Brusaferro, ha esaminato l’andamento della pandemia da coronavirus in Italia, rilevando la preoccupante incidenza della variante Delta registrata nel Paese.

La situazione legata alla pandemia in Italia si sta gradualmente complicando a causa del progressivo aumento dei contagi dovuto alla sempre più importante diffusione della variante Delta, diventata ormai predominante entro i confini italiani.

A questo proposito, si è espresso il presidente dell’ISS Silvio Brusaferro che, nel corso della consueta conferenza stampa del venerdì, ha presentato l’ultimo monitoraggio settimanale redatto dalla Cabina di regia.

In questo contesto, quindi, Brusaferro ha dichiarato: “La mappa europea del rischio è esplicativa, con molti Paesi che vediamo migrare verso il rosso intenso.

Anche alcune regioni italiane sono passate dalla fascia verde a quella arancione. Il dato trova conferma nella curva in crescita dei contagi.

L’esperto, poi, ha anche precisato che in quasi tutte le Regioni italiane è stata riscontrata un’elevata trasmissibilità del SARS-CoV-2, spiegando: “L’incidenza è raddoppiata, passando dai 19 casi su 100mila abitanti della scorsa settimana ai 41 di questa in corso, l’impatto sui servizi sanitari è limitato e la circolazione della variante Delta sta diventando dominante soprattutto tra i giovani”.

Il presidente dell’ISS, pertanto, ha voluto ribadire e ricordare “l’importanza di completare il ciclo vaccinale ma anche di mantenere attenzione nel distanziamento e nell’uso della mascherina”.

Contents.media
Ultima ora