×

Variante Omicron, Bassetti: “Non abbiamo certezza sul fatto che buchi i vaccini”

Il professor Bassetti invita a non fare terrorismo sulla variante Omicron: "Non abbiamo certezza che non buchi i vaccini"

bassetti

La variante Omicron arriva anche in Italia: dopo il primo caso di un cittadino campano di ritorno dall’Africa, c’è massima attenzione per capire quanto possa essere pericolosa questa nuova mutazione.

Variante Omicron, Bassetti: “Attenti a fare terrorismo”

“La variante esiste ma bisogna stare attenti a fare terrorismo perché rischiamo di minare la fiducia delle persone”: così Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive del policlinico San Martino di Genova, conferma ciò che pensano altri esperti: bisogna avere maggiori informazioni sulla variante Omicron prima di poter parlare.

Si rischia infatti, di causare troppo allarmismo: “La gente dice ‘abbiamo una nuova variante che buca i vaccini‘” ha spiegato il professore a InOnda. “Siamo di fronte ad una variante che ha molte mutazioni che avevamo già visto nelle varianti precedenti -continua Bassetti-. In più è mutata anche la proteina Spike, attraverso cui vengono aggredite le nostre cellule. Dal Sudafrica abbiamo informazioni di casi ‘mild’, lievi. Non sembra essere più aggressiva, probabilmente sarà più contagiosa ma non abbiamo alcuna certezza sul fatto che i vaccini siano bucati” afferma il direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale di Genova.

Variante Omicron, Bassetti: “L’ho saputo dai media”

Matteo Bassetti commenta l’eccesso di informazioni, non ancora confermate, che circolano sulla variante Omicron: “È successo un cortocircuito informativo: io ho saputo di questa variante dai media e non dalla comunità scientifica, è successo qualcosa che non dovrebbe accadere -commenta il professore-. All’opinione pubblica è arrivata la notizia della variante prima che lo sapessimo noi medici“.

Variante Omicron, Bassetti: “Scienza non si inchini alla politica”

Bassetti prosegue: “È gravissimo l’inchino della scienza alla politica: fino a ieri abbiamo chiamato le varianti seguendo l’alfabeto greco, questa avrebbe dovuto chiamarsi Nu”. Si è scelto, però, di passare alla lettera successiva per evitare confusioni con la parola inglese “new”, come avrebbe detto il presidente cinese Xi: “La lettera successiva”. Bassetti non ci sta: “La scienza non dovrebbe inchinarsi alla politica“.

Contents.media
Ultima ora