×

Variante Omicron, Pfizer e Moderna impegnate a produrre un vaccino in 100 giorni

Covid, Big Pharma sta sviluppando un nuovo siero per contrastare l'alta infettività e la capacità di bucare il vaccino della variante Omicron

nuovo vaccino variante

Omicron ha dato prova di poter eludere i vaccini, per queste Pfizer e Moderna sono impegnate in una corsa contro il tempo per sviluppare un nuovo vaccino efficace contro la variante.

Variante Omicron: capace di eludere il vaccino

La variante Omicron presenta mutazioni particolari che la rendono particolarmente infettiva e che, soprattutto, le permettono di bucare la protezione dei vaccini.

Omicron ha cambiato “le regole del gioco”, e le case farmaceutiche stanno cercando di adattarsi e controbattere a questo imprevisto.

Nessuno sa ancora effettivamente la gravità delle infezioni di questa variante. Nonostante ciò, delle 43 infezioni statunitensi di Omicron analizzate dal Centers for Disease Control and Prevention, la maggior parte riguardavano persone che hanno completato il ciclo di vaccinazione. Numeri ancora troppo bassi per trarre conclusioni, ma che forniscono comunque una pista.

Variante Omicron, il nuovo vaccino

Già da fine novembre, mentre gli scienziati stavano ancora analizzando i campioni di Omicron per delinearne le caratteristiche, nello stabilimento di Andover, Massachusetts, è iniziata la corsa contro il tempo. L’obiettivo è quello di arrivare a produrre un richiamo adattato a neutralizzare il virus nella sua variante altamente mutata in meno di 100 giorni.

In una fabbrica 20 miglia a nord di Boston, centinaia di lavoratori di Pfizer si stanno preparando a produrre milioni di dosi di un nuovo vaccino che potrebbe segnare la prossima fase della lotta contro il virus che da ormai due anni sta influenzando le nostre vite.

Variante Omicron, la protezione del vaccino

«Era la lista delle mutazioni che non avremmo mai voluto vedere»: queste sono le parole del patron di Moderna, Stephen Huge, in rferimento alle mutazioni sulla proteina Spike di Omicron. Anche questa casa farmaceutica si è messa a sviluppare una variante del vaccino per contrastare la nuova forma del virus.

I primi dati di laboratorio suggeriscono che tre dosi di vaccini mRNA esistenti proteggono contro Omicron.

Ciò che è meno chiaro è quanto dura questa protezione, dal momento che gli anticorpi Covid sono stati visti diminuire nel tempo.

Contents.media
Ultima ora