×

Variante Omicron, Sileri: “Si diffonde di più ma con la terza dose siamo più protetti”

Sileri ha ricordato l'importanza di effettuare la terza dose di vaccino per avere maggiore protezione contro la nuova variante Omicron.

Il sottosegretario Pierpaolo Sileri

Il Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha commentato le nuove regole per entrare in Italia ritenendola una strategia per rallentare la diffusione del virus e della nuova variante Omicron: una mutazione che si diffonde di più, anche se pare non essere più cattiva delle altre, e da cui possiamo essere maggiormente protetti con la terza dose.

Anche se “non sappiamo se in misura piena come contro la variante Delta o in misura ridotta“, è fondamentale effettuarla per avere minor rischio di infezione e malattia grave.

Sileri sulla variante Omicron

Intervistato dall’agenzia Dire, l’esponente del governo a evidenziato che l’ordinanza del Ministero della Salute che prevede tampone prima della partenza verso l’Italia per i vaccinati e tampone e quarantena di 5 giorni per i non vaccinati pone il nostro paese in una situazione di maggior sicurezza anche rispetto alla Omicron.

Qui non si tratta di sapere se arriverà in Italia, del resto 100 casi sono stati già individuati, ma quando arriverà in modo massiccio“, ha spiegato.

Sileri sulla variante Omicron e la campagna vaccinale

Quello che possiamo fare è rallentarne l’ingresso e nel frattempo procedere con le terze dosi e con le prime per chi ancora non si è vaccinato. La vaccinazione, ha evidenziato, è infatti il primo presidio per la nostra difesa perché la variante si diffonde di più e con la terza dose infatti si riesce ad avere maggiore protezione.

La strategia è dunque vaccinare e approfittare del tempo che la nuova variante impiegherà per diffondersi, per proteggere quante più persone con il richiamo, e fare il ciclo vaccinale per chi è ancora sprovvisto della protezione del vaccino“, ha aggiunto.

Contents.media
Ultima ora