Vassoi portafrutta: guida completa all'acquisto
Vassoi portafrutta: guida completa all’acquisto
Casa

Vassoi portafrutta: guida completa all’acquisto

vassoi portafrutta

Nella nostra guida di oggi vi elencheremo i migliori vassoi portafrutta disponibili su Amazon.

Nel nostro articolo di oggi vi elencheremo i vari modelli di vassoi portafrutta disponibili alla vendita online su Amazon. Sono dei prodotti davvero molto importanti per la casa, soprattutto per la cucina, perfetti per inserire al loro interno la frutta desiderata e servirla nel migliore dei modi. Andiamo a vedere tutti i modelli disponibili in commercio, ognuno con il suo design e materiale di fabbricazione.

Vassoi

  • Vassoi Standard;
  • piatti;
  • da bar;
  • di servizio;
  • a scomparti.

In generale il vassoio è un contenitore piatto usato per portare oggetti di vario genere. Si presenta con delle varie forme, a partire da quella ovale fino ad arrivare al classico rettangolare, dotato di un bordo in rilievo che serve a non far scivolare il contenuto. Ha molteplici funzioni, ovvero quello di portare una serie di piccoli prodotti e servirli, proteggere le mani nel trasporto di alimenti caldi e costituire una barriera igienica tra i cibi contenuti o portati e i piani di appoggio e le mani.

Sono disponibili vari modelli di vassoi, ovvero quelli Standard, piatti, vassoio da bar e di servizio e quello a scomparti.

Modelli

Il vassoio Standard si presenta con delle dimensioni effettive di 53 x 37 cm., e di solito è realizzato con materiale plastico; sono perfetti da inserirli direttamente nei carrelli raccoglitori della ristorazione fast-food, ed entrano con poco ingombro. Quello a piatto ha un bordo poco rilevato simile ad un piatto ma molto più grande,; di solito è realizzato con diversi materiali, come la porcellana, ceramica e metallo, ed è utilizzato per servire alimenti o per portare servizi da tè o da caffè.

Il vassoio di servizio è abbastanza grande e robisto, e si presenta con delle forme diverse rispetto ai tradizionali vassoi. La sua forma è di tipo rettangolare, realizzato in legno o metallo, con bordo abbastanza alto e due manici sui lati corti, per reggerlo in maniera del tutto salda, e serve a portare stoviglie e altri pezzi per l’apparecchiatura e il servizio.

Il vassoio da bar è di media misura dalla forma rotonda, realizzato in metallo o plastica caratterizzato con un bordo verticale poco rilevato per trattenere tazze e bicchieri, mentre infine quello a scomparti è rettangolare, realizzato in acciaio inox o plastica ed è diviso in scomparti per mettere i piatti o direttamente il cibo. Di solito viene utilizzato nelle mense o nei self-service come vassoio di servizio principale.

Materiali di fabbricazione

  • Porcellana;
  • ceramica;
  • metallo;
  • materiali plastici.

Come riferito in precedenza, la maggior parte dei vassoi sono realizzati con vari materiali di fabbricazione, come la porcellana, ceramica, metallo e materiali plastici.

Porcellana

La porcellana appartiene al grande gruppo della ceramica che comprende tutti i tipi di materiali che sono fabbricati con l’argilla o con una materia grezza a contenuto argilloso. Infatti si parte dalla ceramica grossolana fino ad arrivare alla vasta gamma dei prodotti della ceramica fine. La differenza qualitativa dipende dalla intrinseca pregevolezza delle materie prime, dai differenti metodi di lavorazione e dalle temperature di cottura cui il prodotto è sottoposto.

La terracotta viene fabbricata presso tutti i popoli fin dai tempi antichi, ed è quella di più facile realizzazione richiedendo una sola cottura a fiamma libera. Inoltre può essere lavorata anche mediante ceramica a freddo, in cui la terracotta veniva ricoperta con colori o patinature di varia specie, un metodo antico molto usato dai greci. Le caratteristiche speciali della porcellana sono:

  • Durezza;
  • trasparenza;
  • resistenza all’invecchiamento;
  • ottimo potere isolante.

La trasparenza è una caratteristica peculiare della porcellana, ovvero la possibilità di vedere la luce attraverso una superficie di porcellana. Essa conserva nel tempo inalterate tutte le sue proprietà di durezza, di compattezza, di resistenza, di lucentezza ed infine di trasparenza. Altra caratteristica della porcellana è il suo ottimo potere isolante nei confronti della corrente elettrica, per cui trova l’impiego negli impianti a bassa e alta tensione.

Un’altra caratteristica della porcellana è la brillantezza della superficie, il suono gradevole al tocco e la sua purezza assieme alla tonalità del colore.

Infatti durante la fase di rottura di un apposito oggetto di porcellana, tutta la parte interna si presenta liscia, compatta ed impermeabile all’acqua. La lavorazione della porcellana è abbastanza complessa: le sue materie prime vengono innanzitutto estratte dal suolo, pulite, macinate e mescolate assieme tra loro (tutte lavorazioni manuali). Successivamente la vernice viene cotta all’elevata temperatura di circa 1.400°C. Una volta sottoposta all’alta temperatura, viene eseguita la finitura del prodotto. Durante questa fase è possibile notare lievi differenze in ambito di colore, spessore e piccole imperfezioni, che possono variare da modello a modello proprio per le naturali caratteristiche tecniche della porcellana

Fra la porcellana e la terraglia esistono delle grandi somiglianze, e dal punto di vista estetico sono molto simili. Le loro differenze sono essenziali sia per la loro composizione sia per il metodo di fabbricazione, e vengono sottoposte a una doppia cottura. Durante la prima cottura della porcellana, la temperatura varia da 800 a 900°C mentre nella seconda la temperatura sale sui 1300/1500°C.

La terraglia, invece, subisce un trattamento diverso: infatti, durante la prima cottura la temperatura è di 1140/1200°C, mentre nella seconda è di 900/1040°C. Inoltre il coccio della porcellana è del tutto compatto, e forma col suo smalto un corpo unico e indivisibile, mentre nella terraglia l’applicazione dello smalto molle si ottiene con la cottura del coccio.

Ceramica

I vari modelli di vassoi, insalatiere e piatti da portata possono essere realizzati in ceramica, ovvero un materiale inorganico, non metallico, molto duttile allo stato naturale e soprattutto rigido dopo la fase di cottura. Con la ceramica si producono diversi oggetti, come oggetti decorativi, stoviglie, materiali edili quali mattoni, piastrelle e tegole, rivestimenti per muri e pavimenti di abitazioni e vassoi per la cucina.

Il colore del materiale ceramico varia a seconda degli ossidi cromofori contenuti nelle argille. La ceramica è composta da argille, feldspati di sodio e di potassio, ossidi di ferro, allumina e quarzo.

Una composizione così articolata determina la presenza di strutture molecolari chiamate fillosilicati. Entrando nello specifico del materiale, esistono tipi diversi di ceramiche, come quelle a pasta compatta, che rientrano nel gruppo delle porcellane. Hanno una bassissima porosità e buone doti di impermeabilità ai gas e ai liquidi, e non si lasciano scalfire. Proseguendo nella nostra lista troviamo le ceramiche a pasta porosa, tipicamente le terraglie, le maioliche e le terrecotte, e si presentano come una pasta tenera, assorbente e scalfibile. Le tipologie ceramiche principali sono la terracotta, la terraglia, la maiolica e la porcellana.

Metallo

Il metallo è un materiale conduttore di calore e di elettricità con buone caratteristiche di resistenza meccanica. Sono presenti in commercio diversi tipi di vassoi in metallo, utilizzati soprattutto per le mense e tanto altro. Da ricordare che i metalli possono anche essere attaccati dall’acqua, la quale strappa loro gli elettroni di valenza dando idrogeno attraverso una reazione esotermica, provocando la cosiddetta corrosione.

Per questo motivo varie aziende del settore adottano dei trattamenti termici, in grado di interrompere la corrosione e altri fenomeni.

Materiali plastici per alimenti

Sono definiti “materiali e oggetti a contatto con gli alimenti” quei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti, come utensili da cucina e da tavola recipienti e contenitori, macchinari per la trasformazione degli alimenti, materiali da imballaggio etc.. Con tale termine si indicano anche i materiali ed oggetti che sono in contatto con l’acqua ad esclusione degli impianti fissi pubblici o privati di approvvigionamento idrico.

Il regolamento stabilisce che tutti i materiali ed oggetti devono essere prodotti conformemente alle buone pratiche di fabbricazione e, in condizioni d’impiego normale o prevedibile, non devono trasferire agli alimenti componenti in quantità tale da costituire un pericolo per la salute umana, comportare una modifica inaccettabile della composizione dei prodotti alimentari e comportare un deterioramento delle caratteristiche organolettiche. Inoltre con il Decreto Ministro sanità 21 marzo 1973, sono stati disciplinati, vari materiali, come:

  • materie plastiche;
  • gomma;
  • cellulosa rigenerata;
  • carta e cartone;
  • vetro;
  • acciaio inossidabile.

Di solito la maggior parte delle aziende de settore, per la fabbricazione dei vassoi utilizzato il melaminico, ovvero il laminato plastico. E’ un materiale ottenuto mediante processi di laminazione e usato comunemente nel settore manifatturiero. Il laminato è composto da uno strato protettivo o di finitura esterno detto overlay solitamente impregnato con resine melamminiche, un foglio con una stampa decorativa o colorato a tinte unite ed un retro composto da uno o più strati di carta fenolica chiamato kraft, che si presenta con un colore marroncino. È un prodotto molto resistente all’acido anche bollente. Questo lo rende un materiale molto apprezzato nell’arredamento soprattutto per la realizzazione di piani di lavoro per cucine, bagni, pavimenti, parquet e scrivanie.

Modelli inferiori a 30 euro

Relaxdays – Vassoio per Frutta in Ghisa

Vassoio portafrutta realizzato in Ghisa verniciata a polvere, disponibile in 2 diversi formati. Risulta perfetto anche come deposito oggetti o per articoli decorativi. Interessante il suo design a foglia, che lo rende un oggetto di alto livello. Questo cesto porta frutta decorativo è molto versatile, perfetto per presentare frutta o verdura, piccola pasticceria, dolcetti e molto altro. In alternativa è possibile utilizzarlo nel proprio corridoio per mantenere a portata di mano chiavi, portafogli e altri oggetti.

Vassoio centrotavola portafrutta in vetro decorato

Bellissimo vassoio centrotavola portafrutta, realizzato in vetro a lastra decorato e finiture in metallo.

Modelli tra 30 e 60 euro

Vassoio portafrutta in plastica imbottita

Pratico vassoio portafrutta, porta snack e servizi da tè, realizzato in plastica imbottita, disponibile alla vendita online su Amazon con un ottimo rapporto qualità/prezzo, nelle diverse colorazioni desiderate. Si presenta con un design semplice e moderno perfetto per la propria cucina, realizzato con materiali di alta qualità. Il materiale utilizzato è il melaminico.

Portafrutta in Legno

Ecco il vassoio portafrutta realizzato in Legno, con delle dimensioni di 40 x 29 x 4.5 cm. La sua forma è rettangolare, ed è possibile lavarlo con acqua calda o con un panno morbido.

Jersey Pottery – Vassoio portafrutta

Il suo diametro principale è di 34 cm., perfetto da utilizzarlo nel forno a microonde, lavastoviglie e freezer. Le dimensioni effettive sono di 34 x 34 x 2,5 cm., con un peso complessivo di 1.4 Kg, realizzato in Ceramica.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche