×

Vaticano, Green Pass obbligatorio per accedere al servizio mensa

In Vaticano, il Governatorato ha stabilito l’obbligatorietà del Green Pass per tutti i dipendenti che vogliono accedere al servizio mensa, dal 17 agosto.

Green Pass
Visita a sorpresa oggi di Papa Francesco alla mensa del Vaticano, dove Santo Padre ha pranzato con i dipendenti della Santa Sede, Citta' del Vaticano, 25 luglio 2014. Sul tavolo i vassoi della mensa, anche per il Papa, con bottigliette di acqua minerale di plastica. Menu, petto di pollo e patatine fritte. ANSA/UFFICIO STAMPA OSSERVATORE ROMANO ++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

Il Green Pass obbligatorio è stato adottato anche entro i confini di Città del Vaticano: a partire dal 17 agosto, infatti, per usufruire del servizio mensa, i dipendenti dovranno necessariamente esibire il certificato verde.

Vaticano, Green Pass obbligatorio per accedere al servizio mensa

Nella giornata di venerdì 13 agosto, il Governatorato ha stabilito che anche a Città del Vaticano verrà introdotta l’obbligatorietà del Green Pass per accedere a determinati servizi.

In particolare, in Vaticano, il possesso del Green Pass verrà richiesto a tutti i dipendenti che desiderano beneficiare del servizio mensa. La misura diventerà ufficialmente attiva a partire dal prossimo martedì 17 agosto.

Il Governatorato, quindi, ha riconosciuto l’importanza e il valore del certificato verde, divenuto uno strumentoindispensabile introdotto dal Governo italiano – e non solo – per contrastare la diffusione e la circolazione del SARS-CoV-2.

A proposito dell’obbligatorietà del Green Pass per i dipendenti che vogliono aderire al servizio mensa, inoltre, il Governatorato ha disposto che l’unica alternativa valida al certificato verde accettata in sua sostituzione sarà rappresentata da una certificazione medica che attesti l’impossibilità del soggetto di aderire alla campagna vaccinale contro il coronavirus e ricevere uno dei sieri distribuiti.

Green Pass, la discussione sul certificato verde in Vaticano

Per quanto riguarda Città del Vaticano, dopo il riconoscimento del Green Pass da parte dell’Unione Europea, si è iniziato a valutare la possibile introduzione della medesima misura anche entro i territori racchiusi tra le mura leonine.

Tutti coloro che risiedono nel piccolo Stato e si sono vaccinati, quindi, hanno iniziato a munirsi del Green Pass. Allo stesso modo, è stato dichiarato che anche Papa Francesco possiede il proprio certificato verde.

Pertanto, se per l’udienza generale tenuta nella giornata di mercoledì 11 agosto non è stato richiesto ai fedeli di esibire il Green Pass, la situazione inizierà a mutare già dal prossimo 17 agosto, con la recente approvazione del certificato verde obbligatorio per tutti i dipendenti che vogliono entrare nelle mense e sfruttare il servizio.

Green Pass e Vaticano, la misura introdotta in Italia

In Italia, il Green Pass per accedere a bar e ristoranti al chiuso, per assistere a spettacoli teatrali o andare al museo o al cinema è stato reso obbligatorio lo scorso 6 agosto.

A partire dal 1° settembre, poi, la misura verrà estesa e resa obbligatoria anche nel settore dei mezzi di trasporto a lunga percorrenza.

Contents.media
Ultima ora