Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Vaticano shock: gendarme accusato dalla moglie di violenze
Cronaca

Vaticano shock: gendarme accusato dalla moglie di violenze

Vaticano

Un agente della gendarmeria del Vaticano è stato denunciato dalla moglie con l'accusa di maltrattamenti e violenze. L'uomo ha già nominato gli avvocati per difendersi dalle accuse.

Il Vaticano è sotto shock in seguito all’accusa della moglie di un gendarme di aver subito violenze e maltrattamenti da parte del marito. La notizia ha fatto il giro dei media ed è giunta presto al Vaticano, dopo essere stata lanciata dai siti dei quotidiani Il Messaggero e Corriere della Sera.

La vicenda del gendarme che ha scosso il Vaticano

Ennesimo caso di violenza sulle donne: i dati preoccupano di giorno in giorno e le vittime continuano a salire. Questa volta l’accaduto ha coinvolto anche il Vaticano. La donna che ha sporto denuncia è una giornalista che lavora presso Tv 2000. all’interno della redazione della emittente dei vescovi. Alla Procura della Repubblica la donne avrebbe dichiarato di essere stata aggredita fisicamente e di essere stata vittima di violenze psicologiche da parte del marito, il quale è un agente della gendarmeria del Vaticano.

L’ultima lite risalirebbe a qualche settimana fa, dopo la quale la donna ha deciso di procedere con una formale denuncia, ora al vaglio dei pm di piazzale Clodio.

Le violenze, subite dalla moglie dell’agente della gendarmeria, avrebbero avuto inizio nel 2015, dopo che la coppia si è sposata. Secondo la denuncia depositata presso la Procura della Repubblica, l’uomo avrebbe aggredito la moglie per “futili motivi”, procurandole anche ferite anche al volto e alla testa. Il gendarme si sarebbe spinto oltre le violenze fisiche e psicologiche, minacciandola di morte.

Del caso si occupa il pubblico ministero Cristiana Macchiusi: l’uomo dovrà rispondere di lesioni, maltrattamenti e violenze continuate, ma avrebbe già nominato gli avvocati per difendersi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche