Veneto: precipitato aereo da turismo, morte due persone
Veneto: precipitato aereo da turismo, morte due persone
Cronaca

Veneto: precipitato aereo da turismo, morte due persone

Aereo
Aereo

La sera di Ferragosto, un piccolo aereo da turismo è precipitato, lasciando senza vita i due passeggeri.

E’ una delle tante tragedie che nell’ultimo periodo hanno colpito il nostro paese: due persone, di cui le identità ancora non si conoscono, sono rimaste vittime di un terribile incidente aereo, perdendo la vita. I due individui si trovavano a bordo di un aereo da turismo e stavano sorvolando i cieli del trevigiano quando un cavo di media tensione ha toccato dentro l’aereo, che si è prontamente incendiato.

Lo schianto

Erano circa le 19 del giorno di Ferragosto, quando un velivolo da turismo, più precisamente un PA 18, si è sgretolato al suolo, in fiamme, sul greto del Piave. I dettagli della notizia non sono ancora stati divulgati dalle autorità, ma da quel poco che si sa, sembra che i due individui abbiano urtato con il piccolo aereo un cavo di media tensione. L’urto con esso avrebbe provocato un incendio a bordo, che avrebbe poi segnato inesorabilmente il destino di pilota e co-pilota.

Secondo le fonti, il contatto tra velivolo e cavo sarebbe avvenuto sui cieli di Cimadolmo.

Due morti

Nulla da fare per i due passeggeri, che durante lo schianto sono rimasti totalmente carbonizzati all’interno dell’aereo. Le loro identità sono ancora sconosciute, ma le ricerche per dare un volto ai due corpi senza vita continuano inesorabilmente. Grazie all’identificazione si potranno capire meglio anche alcune dinamiche della vicenda, probabilmente parlando con amici e parenti.Sul luogo sono fin da subito intervenuti i vigili del fuoco, provenienti da Conegliano, affiancati dall’elicottero “Drago 71“. I pompieri hanno spento l’incendio, ma hanno dato comunicazione fin da subito che per i due passeggeri non ci sarebbe stato niente da fare. Sul posto sono giunti anche i carabinieri e il personale del 118, che hanno aiutato i pompieri a prelevare i corpi senza vita, di cui ancora l’identità è totalmente sconosciuta.

aereo

Una vicenda tragica

Dopo la tragedia di Ponte Morandi dunque, l’Italia si ritrova di nuovo in ginocchio davanti a un evento drammatico che ancora non dà risposte sul perché una cosa del genere possa essere successa.

Gli investigatori stanno procedendo con le indagini, prendendo in considerazione ogni possibilità: da una disattenzione del pilota ad una lite che avrebbe potuto far distrarre i due passeggeri a tal punto da non accorgersi del pericolo imminente, costituito da la cavo che ha poi determinato lo scoppio di un incendio a bordo. Le indagini continueranno con costanza, fino a che, si spera nei prossimi giorni, la vicenda non porterà a qualche risposta in più rispetto alle informazioni disponibili ora.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche