Ventimiglia, un bar rischia di chiudere per razzismo
Ventimiglia, un bar rischia di chiudere per razzismo
Cronaca

Ventimiglia, un bar rischia di chiudere per razzismo

Ventimiglia, un bar rischia di chiudere per razzismo

Chiudere per razzismo. Il bar Hobbit in 3 anni ha perso tutti i clienti italiani, perché il locale è frequentato da migranti.

Chiudere per razzismo. Ancora non ci crede Delia Bonuomo, titolare del bar Hobbit. L’attività in 3 anni ha visto un calo progressivo di clienti italiani. Perché? Nessuno vuole avere a che fare con un bar frequentato da immigrati. A Ventimiglia sono tanti i migranti che passano per andare in Francia e la voce tra i viaggiatori si è diffusa rapidamente. Il bar Hobbit è diventato così “il bar dei neri” e nel 2018 nessun italiano ci vuole più metter piede.

“Il bar dei neri”

Delia Bonuomo ha perso i suoi clienti italiani abituali. Se ne sono andati via “Tutti. Inizialmente forse perché avevano paura di prendere qualche malattia bevendo un caffè. Chiedevano i bicchierini di plastica, un po’ per ignoranza e un po’ perché era ‘il bar dei neri’. Non lo so, bisognerebbe chiedere a queste persone che vanno tanto in spiaggia per diventare neri, e poi discriminano gli altri; vanno in Africa in vacanza però poi non li vogliono vedere qui; sono cose contraddittorie che io non riesco a spiegarmi”.

Sconfitti dall’ignoranza

Si scopre amareggiata la titolare del bar Hobbit, ma non pentita, come dichiara a Radio Popolare, che ha rintracciato la titolare.

Il crollo economico che l’attività ha subito non è stato per nulla indifferente, ma il motivo non è legato al servizio, alla gestione del bar, anzi. Il problema del bar Hobbit, secondo Delia, è “l’ignoranza che c’è stata intorno” nei confronti dei migranti. Non di tutta l’erba bisogna fare un fascio, però, come dichiara la stessa titolare a Radio Popolare. La donna deve molto alla sua attività e al bar, che le ha permesso di incontrare persone che lottano contro l’ignoranza: “io devo dire grazie ai ragazzi, perché mi hanno fatto conoscere un mondo di persone solidali, di volontari e di persone ancora umane”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
51.6 €
86 € -40 %
Compra ora
Andrea Danneo
Andrea Danneo 291 Articoli
Palermitano di nascita, milanese acquisito, ho iniziato a scrivere di Rugby e di Basket sul web. Dopo una bella esperienza in un sito di informazione locale, mi sono laureato in Lettere moderne a Milano e ho concluso la mia formazione alla scuola di Giornalismo dell'Università Cattolica. Lettore di libri incallito, inseguo il sogno di raccontare le piccole e grandi storie, sia in forma scritta, sia in video.