×

VERDASCO AVANTI COL BRIVIDO

default featured image 3 1200x900 768x576

Se l’è scampata bella Fernando Verdasco nel match di secondo turno degli Australian Open. Lo spagnolo, testa di serie numero 9, ha rimontato due set di svantaggio a Janko Tipsarevic (salvando anche tre match points): 2-6 4-6 6-4 7-6 (0) 6-0 il punteggio a favore di Nando.

All’Hisense Arena il serbo aveva iniziato in maniera aggressiva, mettendo nell’angolo un Verdasco sin lì sottotono. Smarrito il terzo set, nel quarto Janko ha servito per il match prima sul 5-4, subendo il break, e poi sul 6-5, quando il serbo falliva tre match points (sul primo, però, ha subito un gran passante incrociato di rovescio del madrileno). Giunti al tie-break, un Verdasco ringalluzzito dominava in lungo e in largo (7-0) mentre Tipsarevic gettava la spugna nel quinto.

Al terzo turno lo spagnolo sfiderà il nipponico Kei Nishikori, classe 1989.

Almagro a fatica, bene Gasquet. Maratona vincente anche per un altro spagnolo, Nicolas Almagro, che ha visto le streghe oggi contro Igor Andreev, arresosi solo al quinto dopo una battaglia infinita: 7-5 2-6 4-6 7-6 (10) 7-5. Il prossimo avversario dell’ex “gordito” sarà il redivivo Ivan Ljubicic, vincitore in quattro set sul francese Paire: 6-3 6-7 (2) 6-4 7-6 (5) il punteggio a favore del tennista croato.

Agevole vittoria per Richard Gasquet, che ha vinto il derby con il connazionale Mannarino imponendosi in tre set: 6-3 7-6 (4) 6-4. Al terzo turno troverà Berdych. Fuori Montanes (tds n.25), umiliato dal sempreverde Malisse con il punteggio di 6-4 6-0 6-1, e Monaco (tds n.26), sconfitto da Haase che si è imposto 6-4 6-4 3-6 6-2. Avanza Troicki, che ha superato Mahut in quattro set: 6-4 6-2 1-6 6-3.

Fuori la stella emergente Grigor Dimitrov, battuto in tre set da Stanislas Wawrinka 7-5 6-3 6-3.

Venus da rivedere. Accede al terzo turno Venus Williams, numero 4 del seeding. La statunitense non ha però convinto nel suo match contro la ceca Zahlavova, numero 97 Wta, superata in rimonta con il punteggio di 6-7 (6) 6-0 6-4. A Venus sono occorse tre ore per avere la meglio della meno quotata avversaria, a causa anche di un servizio davvero poco efficace (solo il 59% di prime e ben 9 doppi falli).

Bene Sharapova, Azarenka e Li. Meno problemi ha avuto invece Maria Sharapova, che ha sofferto solo nel primo set contro l’esperta Virginie Razzano. La bella siberiana, numero 14 del tabellone, si è imposta con il punteggio di 7-6 (3) 6-3. Discreto il rendimento al servizio di Maria (75% di prime da cui ha però ricavato solo il 52% di punti e un misero ace), che deve soprattutto limitare il numero di errori gratuiti (oggi sono stati ben 39). La sua prossima avversaria sarà un’altra bella del circuito, Julia Georges, vincitrice in tre set su Kaia Kanepi (tds n.20): 6-4 3-6 6-4 il punteggio per la tedesca. Avanzano in scioltezza Victoria Azarenka (tds n.8), che ha inflitto un periodico 6-4 alla ceca Hlavackova, e Na li (tds n.9), che ha eliminato la russa Rodina con il punteggio di 6-3 6-2.

Wickmayer e Bartoli out. Il tabellone della parte alta (zona Wozniacki) registra la perdita di due teste di serie, sebbene non di primissima fascia. Salutano il torneo infatti la testa di serie numero 21 Yanina Wickmayer, eliminata in due rapidi set dalla lettone Sevastova (6-4 6-2), e la testa di serie numero 15 Marion Bartoli, sconfitta in tre set dalla russa Manasieva (3-6 6-3 6-0). Out anche la Pironkova, numero 32 del seeding, battuta dalla rumena Niculescu (6-4 6-1). Approdano al terzo turno anche la sudafricana Scheepers (6-4 4-6 7-5 alla Kulikova) e la ceca Zahlavova Strycova (7-6 6-1 alla Dokic).

Contents.media
Ultima ora