×

Verissimo, l’intervista a Francesca Cavallin: Silvia Toffanin si commuove

L’attrice veneta Francesca Cavallin ha rilasciato un'emozionante intervista a Verissimo: la conduttrice Silvia Toffanin crolla in lacrime

toffanin

L’attrice veneta Francesca Cavallin ha rilasciato un’emozionante intervista a Verissimo: la conduttrice Silvia Toffanin crolla in lacrime.

Verissimo, l’intervista a Francesca Cavallin: i modelli di bellezza

Francesca Cavallin si racconta senza filtri a Verissimo. L’attrice 45enne veneta ha raccontato dei suoi vecchi problemi con il suo fisico: “All’inizio il fatto di non avere un seno pronunciato credevo fosse un problema… Poi iniziavano a emergere le top model che iniziavano a imporre un modello molto alto.

In me si è innescata una sorta di sfida con me stessa. Dovevo essere ancora di più, più perfetta. A quell’età si è fragili. Una sfida che mi ha portato a essere magrissima, mangiavo poco, ero quasi arrivata a pesare il cibo con le mani, una dieta assurda”.

Verissimo, l’intervista a Francesca Cavallin: l’anoressia e la bulimia

La Cavallin ha raccontato anche del suo periodo buio in cui ha dovuto affrontare gravi problemi con il cibo tra anoressia e bulimia: “Ebbi problemi fisici, persi il ciclo per nove mesi, avevo i capelli più diradati.

Poi si è insinuato qualcosa di più infido. Dall’anoressia alla bulimia, che ti dà una sorta di potere sul tuo corpo e sul cibo. Pensi di poter abusare, hai l’illusione di poter risolvere le cose in una altro modo. La bulimia è difficile da estirpare, hai la sensazione di potere. I miei non si sono nemmeno accorti, erano gli anni Novanta, se ne parlava molto meno in quei tempi. Io avevo vergogna, non ne parlavo.

Ne ho sofferto per anni.”

Verissimo, l’intervista a Francesca Cavallin: la commozione della Toffanin

Infine la Toffanin introduce il tema della famiglia: “Dare il senso di famiglia e far capire che ci sono altri modi per essere una famiglia. L’amore può avere fisionomie diverse. L’amore, però, con le varie sfaccettature, non si spegne. Bisogna far capire che noi prima ancora di essere mamme o papà, siamo esseri umani. Quando noi iniziamo a vedere i genitori non più come super eroi ma come appunto degli esseri umani li amiamo ancora di più, per le loro fragilità.

Spero che i miei figli possano capire questo un giorno.” La profonda risposta dell’attrice lascia Silvia qualche secondo in silenzio prima di abbandonarsi alle lacrime di commozione.

Contents.media
Ultima ora