×

Verona, serpenti in ospedale: infermieri a caccia in sala parto tra le donne incinte

Verona, serpenti in ospedale: infermieri a caccia dei rettili che erano entrati nei reparti infastiditi da lavori esterni nell'aera verde del nosocomio

Una delle bisce individuate in reparto

Serpenti nell’ospedale Borgo Trento a Verona , con gli  infermieri a caccia anche in sala parto e tra le donne in travaglio e con i tre rettili che, in circostanze diverse, sono entrati nei reparti probabilmente infastiditi dai lavori di manutenzione nell’aera verde del nosocomio. 

Area verde rumorosa per manutenzione e a Verona i serpenti entrano in ospedale

Sta di fatto che i tre rettili sono incappati in questa sorta di “avventura” che purtroppo per uno di essi si è tramutato in disavventura, visto che è stato ucciso. Magari si poteva evitare di ammazzarlo, anche a contare che la pericolosità di una biscia, tranne i casi limite, è pari praticamente a zero.

Verona, serpenti in ospedale: tre avvistamenti, il primo al Polo Confortini

Secondo quanto riportano i media locali gli avvistamenti e le intercettazioni sarebbero stati tre: il primo serpente è stato è stato trovato domenica 12 settembre all’interno del Polo Confortini.

Il rettile stava strisciando nei pressi di alcune sale operatorie, ma il personale lo ha preso e riposto vivo in una busta. Al secondo è andata peggio: è stato ucciso con una scopa vicino alle sale parto dell’Ospedale della Donna e del Bambino

Serpenti in ospedale a Verona, l’azienda ospedaliera conferma

Ad inizio settimana poi sarebbe stato avvistata una terza biscia, stavolta nel reparto Procreazione medicalmente assistita. L’azienda ospedaliera ha confermato la presenza di almeno due serpenti: sono comuni ed innocue bisce d’acqua, dette anche natrici.

L’azienda ha prontamente precisato che i rettili non sono entrati a contatto con i degenti e sono stati “prontamente catturati”.

Contents.media
Ultima ora