×

Verona:Napoletano salva la vita ad un barbone, tra l’indifferenza generale

Condividi su Facebook

Verona – Erano circa le 10 di sera, Daniele, un ragazzo napoletano trapiantato al nord, come tanti altri ragazzi meridionali, per lavorare, stava portando fuori il suo cane. All’ ingresso di un palazzo di Via Garibaldi ha notato un uomo, un senza tetto disteso in terra, immobile. Ha provato a parlargli, scuoterlo, ma l’uomo non rinveniva.

Nonostante l’orario, in quel momento la gente ancora passava ma, probabilmente memori delle lezioni sulla divina commedia, hanno fatto propria la massima ” Non ragioniam di lor, ma guarda e passa” . Una scena che abbiamo visto troppe volte, l’ultimo caso eclatante quello di Maricica Hahanianu, l’infermiera uccisa da un pugno in una stazione della metro a Roma, e lasciata sola in terra a morire, mentre la gente continuava a passarle a fianco, come se non ci fosse una donna, un essere umano in terra.

A Daniele, che non era pratico di nozioni di primo soccorso, non è restato altro da fare che chiamare la polizia.

Nel frattempo, un uomo che aveva parcheggiato lo scooter a due passi dall’uomo privo di sensi, è salito in sella e tranquillamente è partito. In questa vicenda, che poteva essere una tragedia, mi viene un amaro sorriso quando penso al sindaco Tosi esaltare la civiltà di Verona. Non che voglia mettere sotto accusa un’intera città, ma qualcuno farebbe bene a scendere dal piedistallo, ed aprire gli occhi, su come siamo ridotti, su quanto siamo soli e su quanto siamo vuoti. L’uomo è stato poi caricato su di un ambulanza per essere trasportato all’ospedale. Al momento non si sa nulla delle sue condizioni

1
Scrivi un commento

1000
0 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi

Leggi anche