×

Veronica Yoko Plebani: atleta paralimpica italiana colpita da una meningite

Veronica Yoko Plebani, la malattia non l'ha abbattuta ma l'ha resa più forte

veronica yoko plebani
atleta paralimpica

Nel 2011 è stata colpita da una meningite batterica fulminante quasi fatale per la ragazza ma la voglia di vincere nei suoi occhi l’hanno aiutata a non mollare.

Nata nel 1996 Veronica ha sempre avuto uno spirito sportivo e competitivo tanto da amare qualsiasi sport: dalla danza alla ginnastica artistica fino all’atletica e lo snowboard.

Una vita tranquilla fino al 27 aprile 2011 quando veronica ha dovuto iniziare un nuovo capitolo della sua vita: è stata colpita da una meningite batterica che le ha causato la perdita delle falangi di mani e piedi. Un periodo tutt’altro che semplice per la giovane ragazza Bresciana, ma lei ha saputo trasformare questo incubo in una vera e propria opportunità: dopo ben sette mesi di cure, Veronica esce dall’ospedale e decide di partecipare alla Maratona di New York, al fianco del Monza Marathon Team.

Lo sport ha quindi continuato a fare parte della vita Veronica tanto che si è specializzata come canoista e nelle discipline di snowboard riuscendo ad arrivare alle paralimpiadi di Rio 2016.

La sua vita privata

Il suo secondo nome, Yoko, è giapponese e significa figlia del sole; la ragazza inoltre ha un legame speciale con il fiume dove si allena. Nel 2017 ha aperto una raccolta fondi per ristrutturare il cento dove si allena e, da qualche anno, Veronica diffonde la filosofia del Body Confidence, dopo che la malattia le ha lasciato diverse cicatrici.

Come tutti, anche Vero (per gli amici) tramite il suo profilo social di Instagram, ama condividere non solo la sua esperienza ma anche le sue giornate che non sono solo piene di allenamenti. Dalle foto non si capisce se la ragazza sia fidanzata ma di una cosa è certa: nelle foto è molto orgogliosa del suo compagno di giochi, il cane Artù, e di suo nonno con cui cerca di passare le sue domeniche.

Non mancano certo momenti con i suoi amici di sempre che le sono stati accanto anche nei momenti più difficili della sua malattia.

Studia all’università di Bologna dove risiede la sua famiglia e dove si allena quasi tutti i giorni. Veronica viaggia moltissimo, soprattutto quando deve partecipare a qualche gara.

Contents.media
Ultima ora