×

Vertice di Natale tra Draghi e Salvini, il leader della Lega: “La priorità è tagliare le bollette”

È durato circa mezz'ora il vertice che si è tenuto tra Draghi e il leader del Carroccio Salvini. Tra i temi sul tavolo il taglio delle bollette e il PNRR.

Vertice Draghi Salvini

Il vertice che si è tenuto a Palazzo Chigi tra il premier Draghi e il leader della Lega Matteo Salvini è stato l’occasione per parlare di temi in questo periodo particolarmente caldi. Oltre alla gestione della pandemia, si è parlato anche del taglio delle bollette.

Non è mancata infine una riflessione sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Stando a quanto riporta la nota diramata dallo stesso Palazzo Chigi, l’incontro tra i due leader è durato circa mezz’ora. 

Vertice Draghi Salvini, la nota di Palazzo Chigi

A spiegare nel dettaglio i contenuti dell’incontro è stato per l’appunto Palazzo Chigi. Nel comunicato ufficiale si legge infatti: “Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha incontrato questa mattina a Palazzo Chigi il segretario della Lega, Matteo Salvini.

Durante il colloquio sono stati affrontati temi legati all’andamento della situazione epidemiologica, al Pnrr e al caro energia. L’incontro è stato anche l’occasione per lo scambio di auguri in vista delle festività”. 

Vertice Draghi Salvini, il leader leghista: “Un incontro utile”

Il leader del Carroccio, commentando a caldo l’incontro con il premier, si è espresso in modo favorevole sui temi trattati. Ha poi annunciato che il tema delle bollette verrà affrontato anche con il ministro Cingolani.

“Occorre intervenire rapidamente sulla parte di tasse di ogni bolletta”, ha osservato. 

Vertice Draghi Salvini, “Non abbiamo parlato di Quirinale”

Non è stato messo invece sul piatto un altro tema di particolare importanza vale a dire la corsa al Colle, un aspetto questo del quale si parlerà solo a gennaio: “Non abbiamo parlato, ovviamente, né di Quirinale né di beghe politiche. Le interpretazioni sulle candidature le lasciamo a voi giornalisti, io fino a gennaio di Quirinale non parlo”. 

Ad ogni modo in più occasioni, proprio su quest’ultimo punto Salvini aveva espresso l’importanza che Draghi potesse proseguire il suo mandato a capo dell’esecutivo.

In un suo precedente intervento ha dichiarato a tal proposito: “Io ritengo che un governo che ha ben lavorato, guidato da una personalità autorevole come Draghi, debba poter andare avanti. Conti di continuare a lavorare con questa squadra per il bene del Paese”.

Contents.media
Ultima ora