×

Vescovo di Brescia, vivo grazie ad un trapianto: il messaggio al donatore di midollo

Monsignor Tremolada, vescovo di Brescia, verrà sottoposto ad un trapianto di midollo osseo che gli salverà la vita. Il commovente messaggio al donator

Vescovo di Brescia

Il Vescovo di Brescia, Monsignor Tremolada, potrà continuare a vivere grazie ad un trapianto di midollo osseo. Le sue parole al donatore sono davvero commoventi. 

Vescovo di Brescia, vivo grazie ad un trapianto: il messaggio al donatore di midollo

Monsignor Pierantonio Tremolada, Vescovo di Brescia, ha “un’ulteriore speranza di vita” grazie ad un donatore di midollo, la cui identità è sconosciuta.

Il sacerdote ha deciso di ringraziarlo e mostrare tutta la sua riconoscenza. “Il gesto di questa persona è un vero e proprio atto d’amore, compiuto in totale gratuità” ha dichiarato, per poi rivolgere un appello ai giovani. “Tipizzatevi, date la possibilità con la vostra compatibilità di aiutare chi, come me, necessità di un trapianto di midollo osseo” ha dichiarato, sottolineando che chi raccoglierà il suo invito farà un dono “impagabile, che vale la vita“.

Il Vescovo di Brescia sarà sottoposto al trapianto all’ospedale San Gerardo di Monza a luglio e dovrà assentarsi dalla Diocesi di Brescia per alcuni mesi. “Lasciatemi anche dire, da Vescovo, che un dono come questo farà gioire il cuore stesso di Dio” ha aggiunto. 

Cos’è la tipizzazione?

L’associazione donatori midollo osseo (Admo) ha sottolineato che “la ricerca della compatibilità avviene attraverso la tipizzazione“. È necessario avere tra i 18 e i 35 anni e pesare almeno cinquanta chili, oltre ad essere in buona salute.

Solo uno su centomila è “il tipo giusto“. Lo scopo dell’associazione “è cercare di ‘tipizzare’ attraverso un semplice esame del sangue o prelievo di saliva i possibili donatori, che saranno poi inseriti in una banca dati e se compatibili, richiamati per l’adesione alla donazione“. 

Contents.media
Ultima ora