> > Viaggi in America, le nuove regole sui voli volute da Trump

Viaggi in America, le nuove regole sui voli volute da Trump

Viaggi in America

Viaggi in America: da Giovedì prossimo scatteranno le nuove misure di sicurezza sulle linee aeree volute dal presidente americano Donald Trump.

Arriva una nuova stretta nelle regole sui viaggi in America, voluta dal Presidente Donald Trump.

Le nuove regole per chi vola negli USA prevederanno un azzeramento della privacy per chi vuole accedere nel Paese Nordamericano. L’aumento delle regole previste per i viaggiatori fa da contrappeso agli alleggerimenti amministrativi.

Le restrizioni prevederanno un aumento di sicurezza negli aeroporti di partenza e sui voli con una conseguente sospensione dell’electronic ban. Misura fortemente voluta dall’amministrazione Trump e che vietava l’uso di tablet all’interno delle cabine da parte dei viaggiatori di 10 paesi africani e del Medioriente.

Le nuove misure di sicurezza scatteranno Giovedì prossimo.

Viaggi in America: Le regole

All’alleggerimento delle norme sugli apparecchi elettronici dentro la cabina passeggeri, seguirà un aumento di sicurezza e procedure standard a terra negli aeroporti. Non è prevista la stesura di nessun nuovo tipo di regolamento da parte della TSA, l’autorità americana per i trasporti. L’agenzia ha fatto sapere che lavorerà comunque a stretto contatto con le compagnie aeree affinché le nuove regole vengano fissate e fatte rispettare.

Le regole verranno inoltre fissate dalle singole dalle singole compagnie di bandiera, con punti molto simili tra le stesse.

In sostanza si verrà sottoposti a una intervista-interrogatorio prima dell’imbarco per escludere la presenza di possibili “profili a rischio” tra i passeggeri. Un metodo già in uso nelle compagnia di bandiera americane, preso in prestito dalle autorità israeliane che lo applicano per chiunque arrivi o lasci il loro paese.

Non sono escluse ulteriori ispezioni per i passeggeri imbarcati. Ciò riguarda specificatamente i dispositivi mobili come cellulari, tablet e pc portatili.

Le nuove regole per i viaggi in America investiranno circa 325mila passeggeri, distribuiti sulla bellezza di circa 2000 linee aree di tipo commerciale, distribuite su 280 scali in 108 paesi. Al nuovo adeguamento le compagnie aeree hanno presentato alcuni dubbi sulle necessità stringenti di queste misure di sicurezza nei voli.

Temono infatti l’accrescimento esponenziale di disagi per i viaggiatori e lamentele che rischiano di mettere a repentagli il buon nome delle compagnie di viaggio. Alcune compagnie hanno plaudito all’iniziativa di lasciare alle compagnie la possibilità di stilare le nuove regole, ma si teme comunque una complicazione delle regole di viaggio.

Perplessità

Le nuove regole per i viaggi in America lasciano perplesse alcune compagnie di volo (come Lufthansa, Korean Air, Cathay Pacific, Singapore Airlines per fare degli esempi) che so vedranno costrette a far comparire parecchie ore prima i propri passeggeri al check-in proprio per effettuare gli interrogatori voluti dalle autorità USA.

Anche il direttore dell’associazione internazionale dei trasporti (IATA), Alexandre de Juniac, ha giudicato le misure americane come insolite: sono infatti misure di sicurezza restrittive e unilateralmente imposte, annunciate senza una consultazione preventiva degli operatori di settore. La si può considerare una minaccia diretta all’industria dell’aviazione e alla sua sicurezza.