×

La Stazione di Lagonegro, ferrovia a servizio del Sud

La Stazione di Lagonegro aveva una grandissima importanza logistica: collegava paesi altrimenti difficilmente raggiungibili.

stazione di lagonegro

La stazione ferroviaria di Lagonegro fu inaugurata nel 1886. Realizzata come variante nascente dalla linea Battipaglia – Potenza, la linea fu chiusa nel 1987. Al suo posto, furono attivate autolinee sostitutive ma non venne mai ufficialmente dichiarata la soppressione definitiva della tratta.

Stando quanto riportato dal sito paesefantasma.it, negli anni in cui era in funzione, Lagonegro era di grande importanza logistica. Situata a due chilometri dal centro abitato della città omonima, in provincia di Potenza, era fondamentale per collegare il paese con i comuni limitrofi. Lagonegro, infatti, si trova su uno sperone roccioso mentre la ferrovia si trova in pianura.

La linea ferroviaria era molto importante, poiché permetteva di collegare zone all’epoca difficilmente raggiungibili con altri mezzi. In seguito, grazie al prolungamento fino alla Calabria, molti borghi dell’entroterra potevano finalmente godere di maggiore libertà di movimento.

stazione di lagonegro

Stazione di Lagonegro, importanza logistica

La linea fu chiusa a causa della scarsa utenza. Ma il suo potenzionale e la sua utilità restano ancora enormi, considerando che anche oggi molte zone non sono collegate. Quando era attiva la stazione ricopriva un’importanza vitale, anche se dotata di soli tre binari. Lungo i percorsi delle linee ferroviarie è possibile trovare le vecchie stazioni. Solo alcune di esse sono state destinate ad altro; la maggior parte di esse giacce abbandonata.

stazione di lagonegro

Il Ponte dello studente

Un luogo molto affascinate e che attira sempre qualche turista è il ponte situato proprio nelle immediate vicinanze di Lagonegro. Tale ponte, soprannominato dai locali ‘ponte dello studente’ è ormai totalmente inutilizzabile perché pericolante. A causa di alcuni movimenti geologici del terreno, una parte del ponte si è mossa generando una divisione ed un innalzamento di una delle arcate. Il nome datogli dalla gente del posto deriva dai numerosi suicidi di giovani avvenuti negli anni.

Nel 1955 una frana portà alla chiusura del ponte. Oggi risulta completamente inaccessibile e si sconsiglia vivamente di raggiungerlo.

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alberto Pastori

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.

Leggi anche