×

Carriere Suzanne, l’ospedale sotterraneo abbandonato in Francia

Condividi su Facebook

L'esploratore francese Marc Askat ha rivenuto un ospedale sotterraneo abbandonato costruito durante la Prima Guerra Mondiale nel Nord della Francia.

Carriere Suzanne

Nel Nord della Francia, a Carrieres de Montigny si trovano i resti di un ospedale militare abbandonato, ricavato all’interno di una gigantesca cava di calcare durante la Prima Guerra Mondiale e soprannominato Carriere Suzanne.

Carriere Suzanne, l’ospedale sotterraneo abbandonato

L’ospedale Carriere Suzanne è stato costruito per prestare soccorso ai soldati feriti nelle battaglie avvenute durante la Prima Guerra Mondiale. Il sito appare, oggi, abbandonato e completamente inglobato dal paesaggio naturale circostante.

carriere suzanne 1

L’ex-ospedale è stato scoperto dal fotografo ed esploratore urbano Marc Askat, da sempre appassionato di storia militare. Al fotografo, infatti, sono da attribuire anche altri ritrovamenti come, ad esempio, il bunker costruito durante la Seconda Guerra Mondiale utilizzato da Adolf Hitler come base segreta in Francia, la cui posizione non è però mai stata rivelata.

Askat è giunto alla cava di calcare sotterranea dopo aver studiato a lungo e minuziosamente numerosi diari scritti dai soldati durante il primo conflitto mondiale.

A questo proposito, ha dichiarato: «Stavo cercando i resti di luoghi risalenti alla Prima Guerra Mondiale: in particolare, siti protetti e collocati all’interno di cave. Speravo di trovare posti che non fossero stati danneggiati da persone o altri fattori naturali. Poi, un giorno, ho trovato una rete di tunnel abbandonata, utilizzata dai soldati britannici e francesi per raggiungere un ospedale sotterraneo costruito durante la Grande Guerra, il ‘Carriere Suzanne’».

carriere suzanne 2

L’importanza storica del Carriere Suzanne

Le ricerche di Askat e il suo avventurarsi in tunnel misteriosi, quindi, hanno condotto al ritrovamento della cava di calcare situata nel Nord della Francia, all’interno della quale sono ancora presenti un cospicuo numero di barelle e carrelli in perfetto stato di conservazione, risalenti al periodo 1914-1918. Gli oggetti rinvenuti si affiancano a incisioni e graffiti realizzati dai soldati che trascorrevano la propria convalescenza.

Tra gli oggetti rivenuti vi sono anche delle munizioni inesplose altamente pericolose, abbandonate nei tunnel sotterranei. Il fotografo ha deciso, analogamente a quanto avvenuto con il bunker di Hitler, di non rivelare la posizione esatta dell’ex-ospedale sotterraneo in quanto il sito non è sicuro né protetto contro gli atti di vandalismo: pertanto, recarvisi sarebbe estremamente rischioso.

carriere suzanne 3

Askat è convinto che posti come il Carriere Suzanne siano indispensabili per preservare la storia dell’umanità. L’esploratore ha, inoltre, affermato che il sottosuolo della Francia è ricco di materiale storico ma il Carriere Suzanne è uno dei pochi luoghi che è riuscito a preservare un gran numero di reliquie intatte e perfettamente conservate come letti d’ospedale, sculture, munizioni o tombe.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media