×

L’Arne’s Royal Hawaiian Motel, abbandonato all’entrata della Death Valley

La triste vicenda dell'Arne's Royal Hawaiian Motel, che dal 2009 giace abbandonato all'entrata della Death Valley.

Arne's Royal Hawaiian Motel

Baker, California, è una piccola cittadina tra Los Angeles e Las Vegas, sorta nel 1908 come fermata della Tonopah and Tidewater Railway. Il suo nome è infatti dedicato a Richard C. Baker, magnate della ferrovia, nonostante sia conosciuta soprattutto come The Gateway to Death Valley, traducibile come L’entrata della Valle della Morte, data la sua posizione nella parte meridionale di questo straordinario deserto.

Nel cielo di Baker si staglia la sagoma abbandonata dell’Arne’s Royal Hawaiian Motel.

La storia dell’Arne’s Royal Hawaiian Motel

L’Arne’s Royal Hawaiian Motel venne aperto nel 1957 nei pressi dell’Interstate 15, con l’obiettivo di attrarre i turisti in visita alla Death Valley, la Valle della Morte, uno dei luoghi più caldi della terra. Per renderlo ancora più invitante, il proprietario fece costruire anche una piscina esterna, per permettere agli ospiti di rinfrescarsi dopo una giornata nel deserto.

Nel tempo, il motel iniziò però a soffrire per la competizione dei numerosi hotel sorti in Nevada e nel 2009, dopo la crisi economica del biennio precedente, fu costretto a chiudere definitivamente. Il luogo acquistò in questo modo un nuovo tipo di fascino, divenendo un’attrazione per gli urban explorer, ovvero coloro che amano scoprire i luoghi artificiali abbandonati o poco conosciuti.

Attualmente, l’Arne’s Royal Hawaiian Motel e la sua piscina, ai quali si aggiungono un garage, una casa destinata al gestore e uno spazio per le case mobili, sono in vendita per $450.000.

Il più alto termometro al mondo

Baker non è conosciuta solo per l’Arne’s Royal Hawaiian Motel, ma anche per essere la casa del più alto termometro al mondo. Nel 1991, l’imprenditore Willis Herron, insieme alla Young Electric Sign Co, costruì questo monumento, costato $750.000, al fine di attrarre un maggior numero di visitatori nella cittadina californiana.

Il termometro è alto 134 piedi, ovvero quasi 41 metri, per ricordare la temperature di 143 gradi Fahrenheit, 56,7 gradi Celsius, registrata nella vicina Death Valley il 10 luglio 1913.

Se siete interessati ai luoghi abbandonati, non potete perdervi La misteriosa architettura della Chiesa abbandonata a Kazan e Agdam, la città fantasma più grande al mondo e la sua squadra di calcio.

Photo credits: https://twitter.com/leighpa


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora