Viale Abruzzi: cittadini contro il degrado
Cronaca

Viale Abruzzi: cittadini contro il degrado

I cittadini di Viale Abruzzi non ci stanno, e scendono in piazza contro il degrado del proprio quartiere, che pare abbandonato dall’amministrazione cittadina. “Il degrado urbano si può contrastare con una sinergia positiva tra amministrazione pubblica e cittadini » dicono senza necessariamente andare contro l’amministrazione comunale ma cercando invece una sinergia con le istituzioni.

E intanto si sono organizzati: un numero da chiamare per le segnalazioni, sopralluoghi e fotorafie per avere una prova diretta . «A proposito del “Manifesto per Milano”, pensiamo che bisogna ripartire dalle nostre vie, per quel misto di umanità e di fiducia che forse solo la nostra strada, il nostro quartiere possono ancora esprimere. Trovare la forza di infrangere la neghittosa apatia, la sterile protesta fine a se stessa, con uno spirito nuovo, costruttivo e propositivo. Riconquistare la nostra Città» ci fanno sapere. Combattono da tre anni e qualche successo l’hanno ottenuto: hanno filmato e rifilmato viados e clienti per denunciare il mercato del sesso sotto casa in barba alle nuove norme che vietano la prostituzione per strada; hanno cercato di limitare i writer che sporcano i muri e chiedono a tutti i milanesi di fare lo stesso nei loro quartieri.

Ma questa è la situazione: rifiuti per strada, voragini nell’asfalto, acqua fuori dai tombini con la pioggia. E noi? Noi non vogliamo lasciarsi soli, perchè Milano è di tutti, e si, anche un po’ nostra.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche