×

Vicepreside fa stuprare una ragazzina di 13 anni da un 52enne: arrestati entrambi

Una vicepreside ha fatto stuprare una ragazzina di 13 anni da un uomo di 52 anni. Entrambi sono stati arrestati. Il fatto è accaduto nel Regno Unito.

Julie Morris

Una vicepreside ha fatto stuprare una ragazzina di 13 anni da un uomo di 52 anni. Entrambi sono stati arrestati. Il fatto è accaduto nel Regno Unito. Julie Morris, insegnante di matematica, avrebbe facilitato la violenza sessuale.

Vicepreside fa stuprare una ragazzina di 13 anni: due arresti

Julie Morris, insegnante di matematica e vicepreside di una scuola elementare inglese, è stata accusata di aver favorito lo stupro di una ragazzina di 13 anni. La donna, che ha lavorato per dieci anni presso la St George’s Central Church of England Primary School di Wigan, ora si trova in custodia cautelare. La 44enne è stata accusata di favoreggiamento nella violenza sessuale nei confronti di una ragazzina di 13 anni. David Morris, 52enne di Eccleston, nel Merseyside, dovrà rispondere dello stupro ai danni della bambina.

I due hanno lo stesso cognome, ma tra loro non ci sono rapporti di parentela.

Vicepreside fa stuprare una ragazzina di 13 anni: la donna è stata sospesa

Julie Morris, che insegna matematica ed educazione religiosa, è stata sospesa dal Wigan Council. Il preside Grogan, in una lettera ai genitori, ha spiegato che si tratta di una storia “dolorosa” e di “uno shock per tutti all’interno della comunità scolastica“. “È importante sottolineare che le accuse in relazione ai presunti reati non sono collegate alla nostra scuola” ha aggiunto il preside, esortando i genitori a “fare attenzione” ai “procedimenti giudiziari attivi e alle indagini della polizia“.

Vicepreside fa stuprare una ragazzina di 13 anni: rinviati a giudizio

David Morris e Julie Morris sono apparsi di fronte alla Corte dei magistrati di Liverpool lunedì 6 settembre. Sono stati rinviati a giudizio e si presenteranno davanti al tribunale della corona a Liverpool il 4 ottobre. Un portavoce della polizia del Merseyside ha spiegato che stanno lavorando a stretto contatto con la Greater Manchester Police e il Wigan Council, per attuare le misure di salvaguardia adeguate.

Contents.media
Ultima ora