×

Vico Canavese, trovato cadavere in avanzato stato di decomposizione in una baracca fatiscente

In una baracca fatiscente a Vico Canavese, è stato trovato il cadavere in avanzato stato di decomposizione di un uomo che viveva da eremita.

cadavere

In una baracca fatiscente situata a Novareglia di Vico Canavese, è stato rinvenuto il cadavere in avanzato stato di decomposizione di un uomo che aveva deciso di vivere da eremita.

Vico Canavese, trovato cadavere in avanzato stato di decomposizione in una baracca fatiscente

Nella mattinata di lunedì 21 febbraio, le forze dell’ordine hanno trovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione all’interno di una baracca fatiscente. Il macabro ritrovamento è avvenuto a Novareglia, una frazione di Vico Canavese, in provincia di Torino.

A quanto si apprende, il corpo appartiene a un uomo che aveva deciso di vivere da eremita e che, presumibilmente, sarebbe morto da circa nove mesi. L’ultima volta che la vittima aveva sentito la figlia, che risiede a Parigi, infatti, sarebbe stata a maggio 2021, nel giorno del suo 70esimo compleanno.

L’uomo, inoltre, è stato identificato come Alberto Pastore: il 70enne aveva scelto di ritirarsi a vivere nella baracca in solitudine, beandosi esclusivamente della compagnia del suo cane.

Scomparso Alberto Pastore: la denuncia e il ritrovamento del corpo

Il ritrovamento si è verificato nel momento in cui la figlia di Alberto Pastore ha denunciato la scomparsa del padre alle autorità, non riuscendo più a mettersi in contatto con lui.

In seguito alla denuncia, quindi, i vigili del fuoco, i carabinierie i sanitari del 118 si sono recati presso la baracca che è stata trovata chiusa dall’interno.

Secondo quanto riferito dal medico legale giunto presso la frazione di Vico Canavese, Pastore darebbe morto per cause naturali poco dopo aver sentito per l’ultima volta la figlia.

Contents.media
Ultima ora