Senato, non passa la linea della Lega. Conte in Aula il 20 agosto
Video

Senato, non passa la linea della Lega. Conte in Aula il 20 agosto

Roma, 14 ago. (askanews) – Non passa la linea della Lega al Senato: l’assemblea di Palazzo Madama ha infatti bocciato tutte le proposte di modifica del calendario avanzate da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia che puntavano ad inserire nell’ordine del giorno dell’Aula il voto sulla sfiducia al governo, prima del 20 agosto o nella stessa giornata del 20.

Il 20 agosto alle 15, invece, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte terrà in Aula le comunicazioni sulla situazione dell’esecutivo, secondo il calendario votato in conferenza dei capigruppo e approvato da una maggioranza M5s, Pd e Leu.

In una giornata convulsa, e bagarre in Aula, Salvini ha detto di accettare la sfida del M5S di procedere subito al voto finale sul taglio del numero dei parlamentari e poi subito al voto. Secondo il leader della lega, votando ad ottobre ci sono i tempi per costituire immediatamente un nuovo governo e varare a manovra evitando l’aumento dell’Iva.

La replica di Luigi Di Maio è giunta a stretto giro di posta su facebook. “Dopo le proteste dei cittadini nelle piazze e sui social – ha detto – la Lega ha ceduto al taglio dei parlamentari, una riforma del Movimento 5 stelle che il Paese aspetta da anni. La prossima settimana tagliamo 345 parlamentari”.

A rilanciare con forza il taglio del numero dei parlamentari era stato in giornata anche Matteo Renzi che in una conferenza stampa aveva accusato la Lega di aver fallito e aveva chiesto al ministro Salvini di dimettersi. Chiara, infine, la volontà di Renzi: andare ad un governo istituzionale, o meglio ad un governo ‘no tax’, che eviti l’aumento dell’Iva al 25%.

© Riproduzione riservata