×

Mika rivoluzionario e vero nell’album My Name Is Michael Holbrook

Milano, 4 ott. (askanews) – Un disco pieno di energia, ma anche intimo e profondo. Dopo una lunga pausa, Mika è tornato con il quinto album di studio e a partire dal titolo “My Name Is Michael Holbrook” si capisce che ha fatto pace con la sua identità.

“Una persona felice di tornare con un nuovo album – ha spiegato – che è un grande cambiamento dopo un po’ di anni dove avevo quasi, non paura, ma perso la voglia di farlo, di difendere qualcosa. Ho materiale da difendere che è molto in linea con me stesso. Sono fortunato di poter avere un bella famiglia, ho una carriera un po’ pazza, strana, però complessa, con tante facce e soprattutto sono Mika, però il mio nome è Michael Holbrook Penniman Jr però sono Mika, il figlio di Michael e di Jonie, i miei genitori”.

Eclettico, poliglotta e geniale, ha vissuto momenti difficili e dolorosi ma anche tante gioie che lui racconta così.

“La verità è che la vita è complicata… e anche una merda in questo momento per motivi personali, però dentro queste sfide nasce una reazione. Quando la vita ti fa male cosa fai: ti nascondi? Se ti nascondi sei miserabile, triste e isolato. Non ho voluto nascondermi, ho voluto impegnarmi ancora di più”.

Libero e irriverente, col singolo “Tomorrow” racconta la filosofia di questo album.

“Tomorrow parla di approfittare del momento giusto, attuale e a volte onestamente per essere felici bisogna dire chi se ne frega del domani”.

Il suo desiderio più grande è semplice ma drammaticamente vero.

“Il mio sogno realistico è di mantenere sempre la curiosità”.

Guardarsi allo specchio per Mika è una sfida.

“Per me, lo specchio è una preparazione alla guerra, è drammatico ma è la verità”.

Mika sarà in Italia con dodici concerti da novembre con il Revelation Tour.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300