×

Paolo Jannacci esordisce da cantautore con l’album “Canterò”

Milano, 4 ott. (askanews) – Figlio d’arte ma soprattutto grandissimo musicista, ironico e istrionico come il padre, Paolo Jannacci esordisce da cantautore con l’album “Canterò”.

“Il canto è una delle forme espressive più immediate, dopo aver fatto tante prove in giro e aver ricevuto abbastanza consensi ho cominciato a scrivere brani originali e cover e sono maturati in un discorso ampio e li ho racchiusi in questo album”

10 brani con cui racconta la sua filosofia con tanta ironia.

“Bisogna ridere anche delle avversità della vita, altrimenti non si sopravvive e non hai la carica per superare i problemi”.

Impressionante la somiglianza col padre Enzo, ma la sua eredità non è un peso anzi e un onore.

“Io ho assimilato tanti dei suoi atteggiamenti che mi hanno fatto un po’ scuola, mi fa piacere ricordare e a volte mi vengono istintivi, perchè quando li assimili da ragazzino poi nei momenti importanti vengono fuori e quindi non li nascondo, sono felice di poterlo ricordare anche così, poi a chi piace piace altrimenti amen”.

“Canterò” riesce a riunire in modo inatteso esperienze, generazioni e nomi solo all’apparenza distanti, ma che Paolo Jannacci sa combinare con maturità e mestiere. Le liriche sono firmate col giornalista e scrittore Michele Serra, Claudio Bisio, con tutta la sua inconfondibile ironia, è coprotagonista in “Mi piace” mentre in “Troppo Vintage” troviamo l’irresistibile featuring di JAX.

“La scelta di Ax è stata perchè gli voglio bene e mi sento bene a proporgli qualcosa di artistico e interessante. Con lui c’è un rapporto lavorativo importante perchè si basa sul grande rispetto che abbiamo uno dell’altro delle nostre potenzialità”.

Dopo il tour instore Paolo Jannacci sarà impegnato con il tour di presentazione del disco e sentirlo dal vivo è un’esperienza che si ricorda.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000