×

Rutilante vigilia elettorale per Johnson, Gb giovedì al voto

Milano, 11 dic. (askanews) – Per ora non è riuscito a uscire dalla Ue, ma è entrato in un frigorifero. Rutilante vigilia elettorale per Boris Johnson, mentre i sudditi della regina si preparano a votare per queste strane elezioni politiche dicembrine, che potrebbero decidere il destino della Brexit. Come un funambolo il primo ministro si destreggia tra le mille insidie della campagna elettorale, arrivando persino a nascondersi dentro un frigorifero per scappare dai giornalisti.

In queste ultime ore “mad Boris” ha fatto davvero di tutto: dal preparare torte alla consegna del latte di primo mattino. Ma rispondere ai quesiti dei giornalisti: “oh per l’amor del cielo!” sembra aver proferito un suo aiutante mentre quelli di Good Morning Britain si stavano avvicinando, spingendolo a ritirarsi in un frigo walk-in per evitare ulteriori domande. I conduttori dello spettacolo, Piers Morgan e Susanna Reid, sono rimasti scioccati, anche se ormai grazie al premier britannico, sulle immagini che ci giungono dalla Perfida Albione non c’è più di tanto da stupirsi.

Ma nelle ultime 24 ore Johnson ha davvero fatto di tutto, rifiutandosi durante un’intervista televisiva di guardare una foto di un bimbo di quattro anni, addormentato in attesa di ricovero sul pavimento di un pronto soccorso di Leeds.

Tanto smaniare poichè giovedì la Gran Bretagna va alle urne per elezioni legislative anticipate, determinanti per la Brexit e i futuri rapporti tra Londra e Bruxelles. Gli ultimi sondaggi segnalano una contrazione delle intenzioni di voto per i conservatori e una ripresa del partito Laburista, proprio quando Johnson per i Tories chiede 9 seggi in più, per forzare l’uscita della Brexit.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.