×

L’Egitto punta sul classico, per il GEM attesi 5 mln di turisti

Milano, 10 feb. (askanews) – Consolidamento delle posizioni per le località di mare, particolarmente apprezzate dagli italiani, e accelerazione decisa sulle proposte per il turismo culturale e per le destinazioni classiche, con il traino della prossima apertura del GEM: su questi pilastri l’Egitto costruisce con decisione e ottimismo la sua strategia per tornare definitivamente tra le mete più apprezzate dei viaggiatori di tutto il mondo. Lo si è appreso alla Bit 2020, la Borsa internazionale del turismo di Fieramilano, l’Ente del turismo del Paese ha condiviso con gli operatori le linee di sviluppo per la prossima stagione.

Una strategia di crescita che può fare tesoro anche di un 2019 concluso con risultati decisamente positivi, e in particolare per il flusso proveniente dall’Italia, come sottolinea Emad Abdalla direttore del Turismo Internazionale dell’Ente del Turismo egiziano.

“L’anno scorso sono arrivati in Egitto 619 mila italiani, pari a più di 5 milioni di pernottamenti. La crescita è stata quindi del 46 per cento rispetto al 2018. Ci sono segnali di ripresa non soltanto dal mercato italiano, ma anche da tutto il mondo: il 2019 ha segnato un risultato molto vicino a quello dell’anno del picco, il 2010 quando abbiamo ricevuto 14 milioni di visitatori. Nel 2019 sono stati 13.6 milioni da tutto il mondo”.

A trainare la crescita esponenziale soprattutto le destinazioni balneari, inoltre dall’Italia negli ultimi due anni sono stati incrementati i voli, e – importante novità – si è registrato un vero e proprio boom durante il periodo natalizio e capodanno. Ma per il 2020 la strategia dell’Egitto punta in particolar modo sulle destinazioni classiche con una importante novità-evento: l’apertura del GEM.

“L’anno 2020 – ha aggiunto Abdalla – segnerà il ritorno del turismo classico e in Egitto: avremo l’apertura del GEM, il più grande museo egizio di tutto il mondo. La data verrà annunciata dal Presidente dello Stato, prevedibilmente per la fine di quest’anno. Il GEM copre una superficie di 400 mila metri quadrati, vicino alle piramidi, per ospitare 50.000 reperti dall’antico Egitto e, per la prima volta, 5000 pezzi dalla tomba di Tutankhamon”.

Le previsioni dell’Ente parlano di un flusso di 5 milioni di turisti all’anno per il GEM, arrivi che andranno quindi naturalmente ad incrementare anche le visite alla capitale il Cairo.

“Aspettiamo tutti gli italiani, vi invitiamo a visitare il GEM quest’anno e non soltanto il GEM; in Egitto si possono fare tutti i tipi di vacanza, egli italiani sono sempre i benvenuti in Egitto” ha concluso Abdalla.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000