×

David di Donatello, 18 candidature a “Il traditore” di Bellocchio

Roma, 18 feb. (askanews) – “Il traditore” di Marco Bellocchio, il film su Tommaso Buscetta interpretato da Pierfrancesco Favino, fa incetta di candidature ai David di Donatello, ben 18; mentre “Pinocchio” di Matteo Garrone e “Il primo re” di Matteo Rovere seguono con 15 a testa; 11 per “Martin Eden” di Pietro Marcello.

Tutti e quattro sono in lizza per il David a miglior film insieme a “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi e per la miglior regia.

Il 3 aprile si terrà la cerimonia di premiazione di questa 65esima edizione degli Oscar del cinema italiano, presentata da Carlo Conti e in diretta in prima serata su Rai1.

Tra le attrici la sfida è tra Valeria Bruni Tedeschi, Jasmine Trinca, Isabella Ragonese, Linda Caridi, Lunetta Savino e Valeria Golino, candidata anche come miglior attrice non protagonista, mentre in campo maschile, tra Toni Servillo per “5 è il numero perfetto” di Igort che ha conquistato 9 candidature, Alessandro Borghi, Francesco di Leva, Pierfrancesco Favino e Luca Marinelli.

Come non protagonisti, nella cinquina maschile spicca la doppia candidatura per “Il traditore” con Fabrizio Ferracane e Luigi Lo Cascio. Il vincitore di Sanremo, Diodato, è candidato per la miglior canzone originale, “Che vita meravigliosa”, nella colonna sonora de “La dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek. Sei le candidature per “Suspiria” di Luca Guadagnino, tra miglior trucco, effetti, scenografia, canzone, musicista e acconciatore.

Come miglior film straniero sarà una lotta tra “C’era una volta a Hollywood” di Quentin Tarantino, “Green Book” di Peter Farrelly, “Joker” di Todd Phillips, “L’ufficiale e la spia” di Roman Polanski e “Parasite” di Bong Joon Ho, fresco di Oscar.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche