×

Piazza Affari chiude a -16,9%, peggior crollo della sua storia

Milano, 12 mar. (askanews) – Giornata nera per le Borse. Piazza Affari ha chiuso la seduta in picchiata, registrando il peggior crollo della sua storia. L’indice principale Ftse Mib ha lasciato sul terreno il 16,92%, scivolando fino a quota 14.894 punti. A incidere drammaticamente sugli scambi l’emergenza Coronavirus che da ieri è diventata ufficialmente una pandemia a livello globale.

Crolli record per tutte le Borse europee, con il mercato per niente rassicurato dal pacchetto di misure decise dalla Bce contro l’emergenza coronavirus. Parigi e Francoforte hanno perso il 12,2%, Madrid il 14%. A deludere la decisione di Francoforte di lasciare invariati i tassi di interesse mentre è stata aumentata la portata del QE a 120 miliardi fino alla fine dell’anno, che significa però circa poco più 13 miliardi di acquisti mensili in più a partire da aprile.

Panico da coronavirus anche a Wall Street che in avvio ha visto la sospensione di 15 minuti degli scambi per eccesso di ribasso. Nella notte il presidente Donald Trump ha deciso di bloccare per 30 giorni i viaggi in Usa dall’Europa. E anche questo non ha rasserenato i mercati.

Lo spread tra Btp e Bund tedeschi ha chiuso con una impennata a 262 punti base, al termine di una seduta drammatica che ha visto i tassi sul decennale schizzare all’1,89%.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche