×

Coronavirus, multe salate per chi viola le restrizioni

Milano, 25 mar. (askanews) – Una stretta sui controlli, ma soprattutto un’importante inaspirmento delle pene. Il nuovo decreto legge anti-coronavirus approvato dal Consiglio dei ministri accorpa e inasprisce tutti i divieti e le sanzioni stabiliti finora per affrontare l’emergenza. Ecco alcune delle novità: fino a 5 anni di carcere per chi viola la quarantena da positivo; multe da 400 a 3 mila euro per i furbetti che tentano di aggirirare le regole sulle uscite immotivate da casa. La sanzione pecuniaria va pagata subito, come le multe per chi infrange il codice della strada e può essere aumentata di un terzo qualora venga commessa a bordo di un’automobile, ma non si provvederà al sequestro amministrativo. Previsto invece lo stop fino a un mese per gli esercizi commerciali che dovessero infrangere i divieti.

Ma il premier Conte ha anche concesso più poteri alle Regioni di emanare restrizioni ancora più severe per contenere il contagio ma queste devono essere in accordo con il governo. E poi ha auspicato maggiore collaborazione tra il governo e il parlamento annunciando che riferirà alle Camere ogni 15 giorni. Conte infine ha spiegato che lo stato d’emergenza nazionale è stato proclamato fino al 31 luglio ma che le misure restrittive potrebbero essere tolte anche prima.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche