×

Putin rimanda il voto costituzionale, perchè avanza coronavirus

Milano, 25 mar. (askanews) – Una dichiarazione attesa a lungo da tutti i russi. E alla fine Vladimir Putin è apparso, a schermi unificati, per annunciare quanto era considerato inatteso solo una settima fa: a causa del coronavirus il voto del 22 aprile per le modifiche costituzionali (a suo favore), sarà rimandato a data da destinarsi.

“La priorità assoluta per noi è la salute, la vita e la sicurezza delle persone. Pertanto, credo che il voto debba essere rinviato a una data successiva. Valutiamo come si svilupperà la situazione nelle regioni e in tutto il Paese. E faremo affidamento solo sul parere professionale di medici, specialisti, decideremo una nuova giornata di voto”.

Mentre parlava il leader, 163 nuovi casi di coronavirus per un totale di 658 in tutto il Paese, a fronte di un nuovo sistema di test che offre una migliore lettura dei casi in Russia e due nuovi decessi.

Il governo ha anche chiuso le scuole, ha raccomandato ad alcune persone di lavorare da casa e ha detto agli anziani residenti a Mosca, dove la maggior parte dei casi è concentrata, di autoisolarsi. Il sindaco di Mosca Sergey Sobyanin aveva detto ieri che la storia “è seria”.

Putin ha anche annunciato che la prossima settimana sarà pagata a tutti lavoratori, benchè non lavorativa. A parte i tradizionali saluti di Capodanno, Putin si rivolge raramente al pubblico in televisione. L’ultima volta è stata per la riforma pensionistica impopolare dell’agosto 2018.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche