×

Coronavirus, Conte all’Olanda: gli eurobond servono a tutti

Milano, 1 apr. (askanews) – Un appello di unità di tutta l’Europa per non perdere un appuntamento con la Storia. È quello lanciato da Giuseppe Conte per smorzare i toni dello scontro fra Italia e Olanda sugli eurobond, per affrontare l’emergenza coronavirus. L’Italia non chiede ai contribuenti olandesi di pagare il suo debito, ma una risposta comune dell’Europa all’emergenza sanitaria ed economica creata dalla pandemia di coronavirus. È questo in sintesi il messaggio che il presidente del Consiglio ha affidato a una intervista rilasciata al principale quotidiano olandese, De Telegraaf dopo le polemiche scattate in seguito alle parole del ministro dell’Economia olandese, Wopke Hoekstra, “Ue indaghi sui Paesi che chiedono i coronabond”, nel corso di un infuocato Eurogruppo. Parole che hanno costretto il primo ministro olandese Mark Rutte a richiamare il suo ministro.

Nell’intervista con De Telegraaf, postata sul profilo Facebook del premier, Conte ha chiarito la posizione del governo italiano.

Molti italiani non comprendono, ha dichiarato il premier, “la resistenza da parte delle autorità olandesi ad affrontare questa crisi – che è una crisi epocale, una crisi sanitaria, economica e sociale ad un tempo – che per questo richiede una reazione forte, immediata, rigorosa ed efficace, da coordinare a livello europeo.

L Italia si è trovata in trincea con la Spagna, ma è chiaro che è una battaglia che riguarda tutti. Lo dimostra anche il numero dei contagi che crescono ovunque. Quindi l effetto recessione si verificherà pressoché ovunque”.

“La storia ci sta chiamando – ha aggiunto il premier – è un appuntamento che richiede da parte nostra di ricorrere a strumenti straordinari, eccezionali, finalizzati esclusivamente a uscire quanto prima da questa recessione”.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.