×

Coronavirus, l’infermiera di Bergamo che cura i pazienti Covid-19

Bergamo, 2 apr. (askanews) – “Al mattino mi faccio il segno della croce, sperando che vada tutto bene. Non tanto per me, perché non sono tanto preoccupata per me, noi abbiamo tutti i dispositivi di protezione ma spero che vada tutto bene per i pazienti”.

A parlare è Ester, 27 anni, infermiera dell’ospedale privato Humanitas Gavazzeni di Bergamo che al momento ospita una quarantina di pazienti affetti da coronavirus. Ester è una dei tanti giovani italiani la cui vita è stata sconvolta nell’ultimo periodo dalla pandemia di Covid-19. Prima si occupava dei pazienti in attesa di intervento chirurgico, ora lavora per salvare la vita alle persone colpita dal Sars-Cov2 destinate alla terapia intensiva.

“Quando un paziente dev’essere trasferito in terapia intensiva vuol dire che la situazione è abbastanza critica – ha spiegato – quindi cerchiamo di rassicurare il paziente e di tranquillizzarlo. In questi casi una carezza vale più di mille parole”.

Ester coordina il suo gruppo di lavoro, quindi ha anche il compito di tenere alto il morale dei suoi colleghi, senza cedere all’emozione.

“La preoccupazione c’è sempre stata – ha concluso Ester – diciamo che avendo anche un ruolo di coordinamento e organizzativo all’interno del reparto, è stato importante per tutti i collaboratori, vedermi in prima linea”.

La zona di Bergamo è una delle più colpite dalla pandemia di Covid-19 in Italia. Per far fronte alle necessità di ricovero dei pazienti, alpini ed Emergency hanno allestito anche un nuovo ospedale nella Fiera della città con settantadue posti di ricovero in terapia intensiva e altrettanti in sub intensiva.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.