×

Fase 3, spostamenti liberi in tutta Italia: ma con regole

Roma, 3 giu. (askanews) – Da oggi gli italiani possono tornare a muoversi in tutto il Paese: cadono le barriere regionali, alzate lo scorso marzo con l’esplosione dell’epidemia. Inizia così la Fase 3: ci si può spostare senza dover più giustificare i movimenti e senza autocertificazione.

“Quella di oggi è una data molto significativa – ha commentato il ministro degli esteri Luigi Di Maio su Fb – è anche un messaggio importante, di rassicurazione, che diamo come Italia al mondo intero. Un Paese che riparte e si appresta a tornare alla normalità”.

Alcune Regioni hanno preso provvedimenti ad hoc per limitare il rischio di una nuova ondata di contagi. In Sardegna ad esempio, obbligo di registrazione all’arrivo, mentre in Puglia bisogna autosegnalarsi e mantenere per 30 giorni l’elenco dei luoghi visitati e delle persone incontrate.

Nel Lazio, il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha firmato una nuova ordinanza in cui non vengono consentiti gli spostamenti in ingresso e sul territorio a chi ha temperatura superiore a 37,5 gradi: queste persone “devono rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante”; inoltre, per gli ingressi dedicati ai treni Alta velocità e Intercity, misurazione della temperatura dei singoli passeggeri all’imbarco, vietato in caso di stato febbrile; per i vettori e gli armatori del trasporto interregionale aereo e marittimo del porto di Civitavecchia controlli anche allo sbarco.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.