×

IL CORONAVIRUS NEL MONDO DAL 12 AL 18 SETTEMBRE

Milano, 18 set. (askanews) – Le immagini da tutto il pianeta sull’emergenza Coronavirus nel mondo dal 12 al 18 settembre.

ISRAELE

A Gerusalemme gli ebrei celebrano il “Selichot”, una preghiera tradizionale prima del nuovo anno. Centinaia i fedeli che si sono recati al Muro del Pianto, dove sono stati allestiti degli stand divisori per rispettare le misure di distanziamento sociale dopo il nuovo lockdown.

THAILANDIA

Niente viaggi in giro per il mondo a causa del coronavirus? Non è certo un rimedio, ma in qualche modo la Thai Airways ha pensato ai suoi clienti: un aereo della compagnia di bandiera nazionale a Bangkok si è trasformato in un luogo dove prendere un caffè o una bibita. Si possono fare selfie dagli oblò, anche senza essere in alta quota.

INDIA

Il coronavirus è una emergenza totale in India, dove sono stati superati i cinque milioni di contagi e dove ogni giorno si registrano decine di migliaia di nuove infezioni. Intanto, nei grandi stati di Maharashtra, Gujarat e Uttar Pradesh, alcune delle aree più colpite dal virus, si è più che triplicata la richiesta di ossigeno nelle strutture ospedaliere, mentre medici e funzionari governativi hanno sollecitato urgenti richieste di aiuto.

REGNO UNITO

Non si udivano applausi del pubblico da mesi alla Wigmore Hall di Londra, uno dei templi della musica classica. Per lanciare la nuova stagione sono stati invitati il baritono tedesco Christian Gherhaher e il pianista Gerold Huber. La sala ha una capacità limitata di 120 posti, il 20 per cento della capienza della Hall prima del Covid-19.

PAKISTAN

In Pakistan gli alunni tornano in classe. Dopo sei mesi di restrizioni durante i quali le scuole di ogni ordine e grado sono rimaste chiuse, finalmente si riparte. Misurazione della temperatura all’ingresso, mascherine e banchi distanziati sono tra le misure prese per il nuovo anno scolastico

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.