×

“Raffaello alle Scuderie del Quirinale” evento speciale al cinema

Roma, 19 ott. (askanews) – Dopo essere stata interrotta a marzo a causa del coronavirus, la più grande mostra dedicata a Raffaello Sanzio torna al cinema in un evento esclusivo.

Esce come Evento speciale (distribuito da Adler Entertainment), il 2, 3 e 4 novembre 2020, “Raffaello alle Scuderie del Quirinale” (Raphael Revealed), diretto da Phil Grabsky, documentario sulla più grande mostra di sempre dedicata al genio di Urbino, nel Cinquecentenario dalla morte. La mostra Raffaello 1520-1483 alle Scuderie del Quirinale, a Roma, aveva chiuso ad appena quattro giorni dall inaugurazione a causa del lockdown imposto per l’emergenza Covid-19; era stata riaperta solo a fine lockdown.

Il film del pluripremiato regista inglese Phil Grabsky, nuovo pioniere del genere del documentario dedicato all’arte, già autore di lavori dedicati a Leonardo, Matisse, Monet, Renoir e Cézanne, documenta gli oltre 200 capolavori esposti, tra dipinti e disegni, di cui oltre la metà è riunita in una mostra per la prima volta. Con opere prestate da musei prestigiosi come il Louvre, gli Uffizi, il Prado e la National Gallery of Art, il film permette di ammirare il genio, la creatività e la capacità pittorica del nostro gigante del Rinascimento. Il film, la cui gestazione è durata quasi tre anni è girato in Ultra HD e prodotto dalla società di produzione dello stesso regista, la Seventh Art Productions , in collaborazione con il brand Exibition on Screen (EOS).

Non semplicemente un pittore, Raffaello Sanzio è stato uno dei più straordinari artisti del Rinascimento, spesso incompreso o mitizzato. Sulla base del materiale esposto nella mostra romana, questo documentario permette di scoprire, per la prima volta, il vero Raffaello dietro i suoi colori, disegni e tele. Un genio che ‘seppe coniugare semplice e complesso rappresentando, con la potenza degli sguardi e la straordinaria carica del pennello, un universo di valori senza tempo’.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media