×

Il ritorno dei Maneskin, raccontano la bellezza dei “Vent’anni”

Milano, 29 ott. (askanews) – Giovani, carini e con il rock nel sangue. Damiano, Victoria, Thomas e Ethan, in arte i Maneskin escono con “Vent’anni”. Nell’atteso singolo che segna il ritorno della band romana ci sono Le paure, i desideri, i sogni e le incertezze tipiche dei giovani cantate con forza e vitalità. “Il nostro è un messaggio di libertà creativa” ha precisato Damiano.

“Mi sono reso conto dopo di quello che avevo scritto, non parto da un’idea per poi scrivere, ma scrivo per capire da cosa deriva quello che ho scritto. In questo caso il pezzo nasce durante il periodo di lockdown e delle proteste di molti giovani e questo mi ha influenzato. La speranza è che questo testo ricordi un po’ a tutte le generazioni che tutti abbiamo provato le stesse sensazioni a vent’anni e in fondo siamo molto più uguali pensiamo e ci fanno pensare”.

Sonorità rock che richiamano agli anni ’70 per un disco suonato, dove l’esperienza live e la forza degli strumenti si fa sentire.

“Abbiamo capito che fare un disco analogico era ciò che volevamo, è ciò che ci rappresenta e volevamo tirare fuori la crudezza di noi tre che suoniamo e della voce come si faceva un tempo e che oggi si è un po’ persa”.

Questi quattro ragazzi hanno le idee chiare e pensano in grande, lo hanno dimostrato presentando in anteprima il singolo con una performance live nei palazzi imperiali sul Palatino. Ma non solo, il fotografo Oliviero Toscani ha firmato la campagna di lancio del brano ritraendo la band che lancia un messaggio forte: liberarsi dalle sovrastrutture ed essere autentici, se stessi, senza veli inutili.

“Lavorare con Oliviero Toscani è stata un’esperienza sicuramente unica, solo questa parola mi viene per descrivere una personalità molto importante, forte ed esigente che ha trovato dall’altra parte noi che siamo importanti, forti ed esigenti allo stesso modo”.

Tanta carne al fuoco per questi ragazzi un po’ vintage che faranno ancora parlare di loro.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media