×

Crisanti: parlare di sci con 600 morti giorno?Non è paese normale

Roma, 1 dic. (askanews) – “Rimango senza parole che si parli di sci con 600 morti al giorno. Andare a sciare per divertirsi sapendo che questo causerà un aumento dei contagi e dei morti? Penso che questo non sia un Paese normale”: così a Buongiorno, su Sky TG24, Andrea Crisanti, direttore del laboratorio di microbiologia dell Università di Padova.

E sulle misure del governo per il Natale, l’esperto ha commentato: “Da quello che è trapelato mi sembra che le misure del Governo sono orientate al buonsenso, si cerca di fare in modo che queste feste di Natale siano un occasione per consolidare i risultati ottenuti”.

“È chiaro – ha aggiunto – che, se le feste di Natale e Capodanno si trasformano in un’occasione di assembramenti come durante l’estate, ricominciamo da capo a gennaio e febbraio”.

© Riproduzione riservata
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Contents.media