×

Vince 3 milioni di euro al Gratta e vinci in pochi giorni: aperta un’inchiesta a Verona

Un uomo di 40 anni ha vinto 3 milioni di euro al Gratta e vinci in pochi giorni: aperta un'inchiesta.

Gratta e vinci

Una vincita straordinaria per un uomo di 40 anni originario del Brasile. Il protagonista delal vicenda ha infatti vinto in pochi giorni ben tre milioni di euro al Gratta e vinci. Ora la procura di Verona ha aperto un’inchiesta sul caso e il denaro è stato bloccato.

Il 40enne ha vinto la sua prima somma, un milione di euro, presso una tabaccheria sita in provincia di Modena lo scorso 4 febbraio. Il 24 dello stesso mese ha vinto altri due milioni con un altro biglietto comprato a Garda, in provincia di Verona. Ebbene, l’insolito, doppio colpo di fortuna ha alimentato i sospetti da parte dell’autorità di vigilanza. L’inchiesta è stata aperta dopo che l’uomo aveva disposto di un bonifico di 800mila euro sul suo conto corrente presso un istituto di credito del suo paese d’origine.

Vince 3 milioni al Gratta e vinci: le dichiarazioni dell’avvocato Chincarini

L’avvocato Giovanni Chincarini, legale del 40enne che ha vinto i tre milioni di euro al Gratta e vinci, ha rilasciato alcune dichiarazioni riportate da TgCom24 circa l’inchiesta aperta dalla procura di Verona: “Si tratta di un atto dovuto, ma pur nella sua eccezionalità siamo di fronte a una doppia vincita assai fortunata”.

Vince 3 milioni al Gratta e vinci: non ci sarebbero anomalie

Non ci sarebbero per ora anomalie riguardo la straordinaria vincita al Gratta e vinci del 40enne brasiliano. L’uomo risulta risiedere nel Mantovano e lo scorso 4 febbraio ha vinto un milione di euro grazie a un biglietto comprato presso una tabaccheria del Modenese. In seguito, il 24 dello stesso mese, ha vinto altri due milioni di euro con un biglietto comprato a Garda, assieme a un suo amico, un veronese di 47 anni.

Vince 3 milioni al Gratta e vinci: le indagini da parte della procura di Roma

L’avvocato Giovanni Chincarini ha aggiunto: “Va precisato che ci sono due indagini pendenti presso la Procura di Roma per accesso abusivo al sistema informatico di Lottomatica, la società concessionaria che distribuisce i biglietti del “Gratta e Vinci”, ma sul mio cliente non ci sono stati accertamenti di nessun tipo”. Vittorio Francavilla, comandante provinciale della Gdf di Verona, ha precisato che “le verifiche che abbiamo operato sono state molto approfondite per eventualmente rilevare situazioni giuridicamente rilevanti, che al momento non sono emerse”.

Contents.media
Ultima ora