×

Violenta la compagna e la obbliga a prostituirsi: arrestato dai carabinieri

Violenta la compagna e la obbliga a prostituirsi: arrestato dai carabinieri dopo appostamenti ed interrogatori sull'inferno vissuto dalla vittima

Arrestato violentatore nel Foggiano

Violentava la compagna e la obbligava a prostituirsi: un 51enne di Motta Montecorvino, in provincia di Foggia, è stato arrestato dai Carabinieri dopo che per cinque lunghi anni avrebbe picchiato, stuprato e sfruttato la donna.

Violenta la compagna, arrestato dai carabinieri: i gravi reati contestati al fermato

A mettere fine a quello sconcio ci hanno pensato i militari della territoriale, che hanno fermato l’uomo per maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale aggravata, sfruttamento, induzione e agevolazione della prostituzione.

Prima violenta la compagna, poi la manda in strada a “battere”: 51enne arrestato dai carabinieri

E le indagini avevano delineato un quadro horror: in due mesi di ricerche i carabinieri hanno accertato che la vittima, una 43enne, si prostituiva lungo le “principali arterie stradali della provincia” e che lo faceva dietro costrizione del fermato che gestiva in prima persona tutti i proventi di tale attività.

Appostamenti ed interrogatori avevano fatto emergere un’altra verità agghiacciante: la donna era oggetto “di continue vessazioni, fisiche e morali, di ripetute minacce e violenze sessuali con le quali il reo avrebbe indotto, nella vittima, un clima di assoluta soggezione, portandola a subire anni di umiliazioni”.

Compagna completamente in balia del “mostro” arrestato dai carabinieri che la violentava e picchiava

Insomma, la vittima era completamente soggiogata dal timore che il suo carnefice la picchiasse o la umiliasse e non poteva far altro che ubbidire quando lo stesso la mandava a “battere” e incassava i proventi dell’attività di prostituzione.

L’uomo è a disposizione del Gip per la convalida dell’arresto applicato dai militari su input della procura competente.

Contents.media
Ultima ora