×

Violenza sulle donne, Mattarella: “Intollerabile, è il fallimento della nostra società”

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Mattarella ha commentato i "numeri intollerabili".

violenza sulle donne Mattarella

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, emergono dati sconcertanti che fanno rabbrividere e testimoniano il degrado di una società solo all’apparenza moderna e all’avanguardia, ma che nel campo dei diritti (e del rispetto) ha ancora tanta strada da fare.

Per il 40% degli italiani “schiaffeggiare la moglie non è violenza”. In Italia l’89% delle donne subisce violenza da parte di un familiare: il 74% degli aggressori sono mariti, conviventi, fidanzati o ex e il 68% di questi ultimi è di nazionalità italiana. Nel 2020 è stato registrato il 79,5% di chiamate in più rispetto all’anno precedente, con record in piena emergenza Covid. A commentare i “numeri intollerabili” rilevati nel nostro Paese è il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Violenza sulle donne, il commento di Mattarella

Il presidente della Repubblica, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, ha dichiarato: “Questa Giornata impone di confrontarci, ogni anno, con numeri intollerabili che testimoniano una continua, diffusa e ancora inestirpabile violenza contro le donne. La nostra società è ancora pervasa, in differenti territori e in svariati contesti, da episodi di violenza, verbale, economica, fisica, frutto dell’idea, inaccettabile, che l’uomo possa prevaricare sulla donna utilizzando la forza”.

Quindi ha ricordato: “In molti casi la violenza contro le donne supera il rapporto di coppia e si riversa anzitutto sui bambini, ma anche su altri familiari, amici e persone che tentano di intervenire per arginare questa folle spirale”.

Violenza sulle donne, Mattarella: “Un fallimento della nostra società”

Mattarella, inoltre, ha sottolineato senza mezzi termini: “In tutti i casi, la violenza contro le donne è un fallimento della nostra società nel suo insieme”.

La società, ha aggiunto, non è riuscita, nel percorso di liberazione compiuto dalle donne in quest’ultimo secolo, ad accettare una concezione pienamente paritaria dei rapporti di coppia”.

Violenza sulle donne, Mattarella ricorda l’importanza della prevenzione

Denunciare ogni forma di abuso e maltrattamento, ogni mancanza di rispetto che lede la dignità della donna, sia madre, moglie, figlia o fidanzata, resta fondamentale.

Lo ha ribadito lo stesso presidente della Repubblica: “La prevenzione della violenza richiede ascolto, interventi, reti di sostegno e in molti casi strumenti per offrire alle donne un’alternativa di vita libera“.

Poi ha ricordato: “La dipendenza, spesso di carattere economico, in cui molte di esse si trovano è di ostacolo alla ricerca di protezione e alla stessa denuncia degli episodi violenti. Resta ancora molta strada da fare, ma occorre continuare a operare, individualmente e con azioni collettive, perché eliminare la violenza sulle donne è un obiettivo essenziale per il nostro vivere in comune“.

Contents.media
Ultima ora