Virginia Raggi Beppe Grillo: ancora bufera a Roma
Virginia Raggi Beppe Grillo: ancora bufera a Roma
News

Virginia Raggi Beppe Grillo: ancora bufera a Roma

virginia raggi

Virginia Raggi sull’inchiesta di ecomafia: “Per dimettere la Muraro voglio aspettare di vedere le carte”. Intanto Grillo va a Roma.

Finalmente il 5 settembre, dopo settimane di inchieste il sindaco di Roma, Virginia Raggi ha confessato la verità sulla vicenda dei rifiuti romani. Paola Muraro, assessore alle politiche ambientali sapeva fin dal 18 luglio di essere indagata per aver violato la legge sui rifiuti ambientali. Ma non era una semplice notizia non sicura arrivata al suo orecchio, lei stessa aveva fatto richiesta alla Procura romana del documento penale che lo attestava. La Muraro avrebbe quindi mentito riguardo al suo coinvolgimento per tutto questo tempo. Ma la menzogna è ancora più grande di così: l’assessore avrebbe riferito tutto al sindaco Raggi il giorno stesso in cui ha ricevuto il documento. Entrambe lo sapevano da luglio ma non hanno detto niente per quasi due mesi. Con questa stessa accusa il Movimento 5 stelle aveva richiesto le dimissioni dell’ex sindaco del Pd, Ignazio Marino.

Ora trovandosi davanti alla stessa situazione chiedono le dimissioni dell’assessore Muraro ma anche di Marra, Romeo e de Dominicis considerati coinvolti nel caso. La sindaca però non sembra disposta ad accettare. Si valuta uno spostamento e un ridimensionamento di ruoli per Marra e Romeo, invece la posizione di De Dominicis non sarebbe discutibile. Per quanto riguarda l’assessore indagata, Raggi afferma di voler “aspettare di vedere le carte”. Il 7 settembre è comunque previsto l’arrivo di Beppe Grillo a Roma che discuterà a tu per tu con la sindaca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche