×

Vittorio Infante, chi era il poliziotto di Avellino morto a Lampedusa

Vittorio Infante era un agente scelto aggregato alla Scientifica e un gran tifoso dell'Avellino. Da una settimana lavorava a Lampedusa.

Vittorio Infante

Vittorio Infante era un agente scelto aggregato alla Scientifica e un gran tifoso dell’Avellino. Da una settimana lavorava a Lampedusa e si occupava dell’accoglienza dei migranti.

Vittorio Infante, chi era il poliziotto di Avellino morto a Lampedusa

Il poliziotto trovato morto a Lampedusa giovedì 18 novembre, a soli 31 anni, si chiamava Vittorio Infante.

Era scomparso nella serata del 17 novembre. L’assistente scelto aggregato alla Scientifica lavorava da una settimana all’hotspot di contrada Imbriacola. Era originario di Avellino ed era un gran tifoso della squadra della sua città. Era entrato in polizia più di otto anni fa e aveva lavorato inizialmente a Milano, per poi spostarsi per l’Italia, fino ad arrivare a Lampedusa. 

Vittorio Infante, chi era il poliziotto morto a Lampedusa: si occupava della gestione dei migranti

I colleghi lo hanno descritto come una persona molto buona, sempre pronta a scherzare, che condivideva spesso con gli altri la sua passione per il calcio. Era molto affezionato alla città di Milano, la sua prima destinazione come poliziotto, ma a maggio aveva deciso di tornare a Napoli, per poi spostarsi di nuovo a Lampedusa, dove si occupava della gestione dei richiedenti asilo. Sui social network sono stati scritti tanti messaggi di cordoglio da parte di amici, parenti e colleghi.

Pensare al tuo sorriso è troppo doloroso. Nessuno ti cancellerà mai dal nostro cuore. Non dimenticheremo mai le giornate insieme e le tue battute. Ciao Vittorio” hanno scritto gli amici sulla pagina Facebook dell’Avellino Club di Milano. 

Vittorio Infante, chi era il poliziotto morto a Lampedusa: le indagini

Il poliziotto era scomparso nella giornata di mercoledì 17 novembre. I vigili del fuoco hanno iniziato la perlustrazione via mare, dopo aver trovato lo scooter dell’uomo poco lontano dal luogo della tragedia.

Hanno individuato il corpo tra le rocce sottostanti al costone di Ponente. Il 31enne non si era presentato in servizio e il suo cellulare risultava irraggiungibile. Secondo gli inquirenti si sarebbe trattato di un incidente. Probabilmente il poliziotto sarebbe scivolato mentre ammirava il panorama, facendo un volo di 140 metri. Accanto al suo corpo hann otrovato lo zainetto e la macchina fotografica. Le indagini stabiliranno cosa è successo realmente all’uomo.

Contents.media
Ultima ora