×

Vittorio Sgarbi contro Mahmood e Blanco: “Cantino invece di baciarsi”

Vittorio Sgarbi contro Mahmood e Blanco, la performance sul palco di Sanremo 2022 indigna il critico d'arte: “Non si capisce cosa vogliono fare questi

Sgarbi contro l'esibizione di Mahmood e Blanco a Sanremo 2022

Vittorio Sgarbi contro Mahmood e Blanco, il noto critico d’arte ha detto la sua sull’esibizione dei vincitori del Festival di Sanremo 2022. I commenti omofobi si sprecano anche nei confronti di Michele Bravi.

Vittorio Sgarbi contro Mahmood e Blanco

Durante il programma televisivo “Dedicato”, condotto da Serena Autieri, Vittorio Sgarbi ha criticato aspramente la performance di Mahmood e Blanco al Festival di Sanremo 2022.

“Quello giovane che ha vinto, che pare sia etero, era vestito di pizzo. Aveva del pizzo addosso sì. Questi due che cercano di baciarsi vanamente. Non capisco perché due che vanno a cantare si devono baciare, poi fanno finta, devono stringersi, toccarsi… canta e basta”, ha detto Sgarbi, Non si capisce cosa vogliono fare questi.

Non trasmettono l’armonia, ma l’interruzione dell’armonia. C’è la volontà di fare qualcosa che deve scandalizzare, deve colpire, deve far guardare“.

Vittorio Sgarbi, non solo contro Mahmood: tocca anche a Michele Bravi

Sempre nel contesto del programma “Dedicato”, uno Sgarbi particolarmente in vena ha deciso che scagliarsi contro Mahmood e Blanco non sarebbe stato abbastanza.

Così, è stata la volta di Michele Bravi e della sua esibizione sulla cover di “Io vorrei…non vorrei…ma se vuoi”.

Secondo l’opinione del critico d’arte, Bravi sarebbe “quell’altro” e “tutto femmina”.

Vittorio Sgarbi e i commenti omofobi, Michele Bravi interviene

Poche ore dopo le parole di Sgarbi in televisione, Michele Bravi ha deciso di rispondere tramite un post su Twitter. “Non amo dare spazio o voce a persone che ignorano la bellezza della libertà di espressione individuale, né tantomeno demonizzare una risata imbarazzata dovuta all’imprevisto di una diretta”, ha scritto il cantante, “Non farò nomi e vi invito a non andare a scavare.

Colgo però lo spunto, visto che da ieri mi state mandando un video di una trasmissione dove accusa la mia eccessiva femminilità, per dire che sono orgoglioso di dare voce a un approccio non giudicante dell’individualità. Non smetterò mai di dire con la mia musica: siate completamente voi stessi”.

Contents.media
Ultima ora