×

Vivono con tre figli in uno scuolabus: la storia di una famiglia stanca di pagare l’affitto

La famiglia Sullivan ha trovato un modo originale per evitare l'affitto mensile: sono andati a vivere in uno scuolabus riconvertito in una vera casa.

default featured image 3 1200x900 768x576

Circa tre anni fa Brian e Starla Sullivan, una giovane coppia di Renton, negli Stati Uniti, si sono stufati di dover pagare l’affitto del loro appartamento. Nonostante fossero d’accordo su questo punto, l’uomo comunque pensò che la moglie stesse scherzando quando gli spiegò cosa aveva in mente.

La donna infatti aveva ipotizzato di poter andare a vivere in uno scuolabus. A un certo punto marito e moglie si misero di gran lena per valutare i pro e i contro di un simile cambiamento. Alla fine hanno davvero comprato un vecchio scuolabus dismesso per 2800 dollari, che corrispondono circa a 2.500 euro.

La coppia si è trasferita con l’intera famiglia all’interno dello scuolabus. Compresi i tre figli piccoli, ovvero Charlie di 3 anni, Henry di 2 anni e Lincoln di soli 3 mesi.

Ma quello che i Sullivan non avevano considerato erano le dicerie della gente. Tutti ricordavano loro continuamente che vivevano in un veicolo. Che questo poteva essere non troppo salutare per dei bambini piccoli… Fu allora che i coniugi Sullivan hanno deciso di investire più tempo e un po’ di denaro per migliorare le cose.

Lo scuolabus meglio di una casa

ac25c9559b4535effa228318eff274bb

4b0f63a67f6d47c30e778ee99572ac79

Dopo lunghe giornate di duro lavoro, la casa era finalmente pronta. All’interno dello scuolabus era stato realizzato un soggiorno e anche una cucina del tutto attrezzata. Non mancavano nemmeno il forno e il camino, che donavano all’ambiente un tocco accogliente. Starla desiderava avere perfino una vasca da bagno per i bambini. Così decise di acquistarne una di metallo. I bucati sono una parte fondamentale della vita familiare dei Sullivan. Ecco perché nello scuolabus riconvertito è presente una lavatrice davvero capiente. Nel bagno non c’è acqua corrente, quindi non c’è nemmeno bisogno di tubi. Viene prodotto il compost, che viene poi utilizzato per le piante (anche se non edibili).

2816177b8b74a095f4eba2afe6ef2998 847f44644f15c6af79ed60f735be1ddc

La cosa migliore di tutta questa vicenda, è che ora la famiglia paga un affitto mensile di soli 500 dollari. La cifra equivale a circa un terzo dei costi che sostenevano prima per il loro appartamento canonico. Anche i costi per le utenze, come l’energia elettrica e la luce, sono diminuiti drasticamente. La coppia sta quindi risparmiando molti soldi, che poi investirà nell’istruzione dei figli. Per finire, la casa in cui la famiglia Sullivan viveva prima di trasferirsi nello scuolabus era messa male. Pertanto Brian doveva continuamente investire del denaro per la sua manutenzione. Senza considerare il tempo per gli spostamenti…

L’abitazione perfetta

Ogni famiglia ha bisogno dei propri spazi. Di avere un luogo sicuro dove potersi rifugiare di notte o durante la giornata. Una casa, infatti, è fondamentale per ogni essere umano e costituisce quasi un diritto. La famiglia Sullivan è riuscita a trovare la propria dimensione trasformando lo scuolabus in un’abitazione perfetta per le proprie esigenze. Tutti i componenti della famiglia si dicono oggi molto felici della decisione presa. Se un giorno dovessero cambiare idea, sceglierebbero comunque una soluzione altrettanto poco convenzionale. I Sullivan sembrano aver trovato quello che stavano cercando.

Se siete curiosi di altri particolari inerenti questa storia, guardate il video, in lingua inglese, riportato di seguito:


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora