×

Vivere il sesso dopo il parto

La gravidanza e il parto sono momenti assai delicati nella vita di una donna. Essi comportano una serie di modificazioni non solo a livello fisico, ma anche psicologico. La coppia viene messa a dura prova, poichè la maggior parte delle donne sostiene di avere difficoltà a ripristinare l’intimità sessuale con il proprio partner nei primi 3-4 mesi dopo il parto.

Alcune lamentano un calo del desiderio sessuale, in particolare le donne che allattano. In realtà c’è una spiegazione fisiologica a questo fenomeno: gli estrogeni subiscono una diminuzione, mentre aumenta la prolattina (che è un ormone indispensabile per l’allattamento). In genere la situazione torna alla normalità nel giro di qualche mese, in alcuni casi però ci vuole più tempo.

Il calo del desiderio sessuale, oltre ad avere ripercussioni sul rapporto di coppia (il dialogo in questi casi è fondamentale) può causare disturbi fisici alla donna.

E’ frequente, per esempio, provare dolore durante il rapporto sessuale a causa della scarsa lubrificazione che si accompagna ad una mancanza di eccitazione. Altre donne, pur non avendo questo problema, faticano a raggiungere l’orgasmo.

Può essere utile utilizzare dei lubrificanti vaginali per agevolare il rapporto sessuale, oppure praticare esercizi specifici per allenare la muscolatura vaginale. Dal punto di vista psicologico, la donna si sente investita del nuovo ruolo di mamma, ed ha bisogno di tempo per abituarsi. Questo può comportare un momentaneo allentamento dal partner, che deve starle vicino senza pressioni e forzature. Avere un figlio è un momento importante per la coppia, e c’è più che mai bisogno di condivisione e comprensione reciproca.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche