×

Voli di Stato, la Presidente del Senato ne aveva diritto: la verità sui viaggi della Casellati

Continua la polemica sui voli di Stati utilizzati dalla presidente del Senato Casellati, anche se secondo la legge era suo pieno diritto usufruirne.

casellati voli stato

Da alcuni giorni ormai continua la polemica sui voli di Stato che la Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati ha utilizzato nel corso del 2020; un caso mediatico secondo alcuni montato ad arte per poter screditare Casellati e bruciare così sul nascere le possibilità di una sua corsa alla presidenza della Repubblica nel 2023.

Stando all’articolo 3 del decreto 98 del 2012, però, le accuse rivolte alla seconda carica dello Stato sarebbero inconsistenti, dato che l’utilizzo dei voli di Stato da parte del Presidente del Senato è appositamente consentito dalla legge.

Le polemiche sull’uso dei voli di Stato

Se un osservatore poco attento leggesse le polemiche sorte negli ultimi giorni potrebbe dedurre in buona fede che la Presidente del Senato abbia usufruito dei voli di Stato in violazione della legge, cosa che però così non è.

Secondo l’articolo 3 del decreto 98 risalente al 2011 infatti: “I voli di Stato devono essere limitati al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Camera e Senato, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Presidente della Corte Costituzionale”, vale a dire alle prime cinque cariche dello Stato, che possono usufruire liberamente dei voli senza chiedere autorizzazioni. Autorizzazioni che invece sono ad esempio costretti a chiedere i ministri del governo in carica.

Il vero numero dei voli della Casellati

Altro dato che salta subito all’occhio negli articoli contro la Presidente del Senato è il numero di voli effettuati da quest’ultima: ben 124. Un dato che tuttavia sembrerebbe essere stato falsato, visto che si è tenuto conto anche dei viaggi privi di passeggeri compiuti dal velivolo per recarsi a prendere Casellati presso la sua residenza di Padova. Al netto di questi infatti, i voli totali effettuati dalla presidente del Senato sarebbero una novantina nel corso del 2020.

I dati degli anni precedenti

Ciò che in pochi si sono presi la briga di indicare inoltre è il numero di voli di Stato effettuati da Casellati nei due anni precedenti in cui era presidente del Senato: il 2018 e il 2019. La risposta è nessuno, poiché in quegli anni la presidente Casellati viaggiava prevalentemente in treno ad eccezione di quando nell’agosto del 2019 utilizzò un Falcon per spostarsi da Alghero (dove si trovava in vacanza in quel momento) a Roma, nei giorni tumultuosi in cui scoppiò la crisi del primo governo Conte.

Gli articoli contro la Casellati dimenticano poi di indicare quanti voli di linea tradizionali e quante tratte ferroviarie sono state cancellate a seguito dell’emergenza sanitaria di quest’ultimo anno; altro aspetto che potrebbe aver indotto la presidente del Senato a sfruttare maggiormente la possibilità di viaggiare con i voli di Stato.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora