Il Volo dice no all'invito di Donald Trump: "Non canteremo per lui"
Il Volo dice no all’invito di Donald Trump: “Non canteremo per lui”
Lifestyle

Il Volo dice no all’invito di Donald Trump: “Non canteremo per lui”

Il Volo dice no all'invito di Donald Trump: "Non canteremo per lui"
Il Volo dice no all'invito di Donald Trump: "Non canteremo per lui"

Il Volo non parteciperà all’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca. Rifiutano l’invito del presidente per i suoi atteggiamenti razzisti e xenofobi.

Il trio italiano Il Volo non ci ha pensato due volte a dire no all’invito di Donald Trump a suonare per lui. “Abbiamo rifiutato – hanno dichiarato in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera – perché non siamo d’accordo con le sue idee. Anzi, non lo saremo mai. Non possiamo appoggiare un uomo che basato la sua politica sul populismo e su atteggiamenti razzisti e xenofobi”.

Un invito, quello del neo presidente degli Stati Uniti Donald Trump, direttamente rispedito al mittente. Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble erano stati chiamati a cantare negli States, il 20 gennaio, in occasione dell’insediamento del tycoon alla Casa Bianca. Ma non parteciperanno alla cerimonia. “Se anche la politica americana può sembrare molto lontana da noi – hanno aggiunto – la ricaduta sociale di quello che succede oltreoceano ci interessa e ci riguarda”.

Il Volo è popolarissimo negli Stati Uniti. Il loro concerto si terrà il 4 marzo alla Radio City Music Hall.

Ed è già tutto esaurito.Anche altri artisti si sono rifiutati di esibirsi. Tra loro, ci sarebbero anche Andrea Bocelli e Celine Dion.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche